08/12/16 Aggiornato il:

Angelo Batti, 1933 | Figurative painter









Italian painter* Angelo Batti, was born in Sora -Frosinone in 1933. After art school, he attended the studio dell'acquerellista German, John Brasch, graduated from the Academy of Berlin. Knowledge with teacher Michele Giordano, the favorite pupil of Striccoli Academy of Fine Arts in Naples, refines the technique that is successfully its youthful expression in the first exhibition at the gallery "Vanvitelli" of Naples.













Numerous "personal", "collective" and competitions in Italy and abroad, they see it appreciated participant. 
Aurelio Tommaso Prete, Guido Cappato, speak to him, the state of grace that guides his hand happily. The numerous laurels gathered to see his works from the collections of relief; and here is the "Portrait of Pope John Paul 1" in the picture gallery of the Vatican in Rome, the "Last Light" in the private collection of Senator Giulio Andreotti, the "Amalfi Coast" in one of the Princes Rainier of Monaco. 
Much more to add, but much more to love and appreciate in an artist whose maturity conferred the divine gift to communicate the depths of his ego through magnetism and the beautiful colors of his works. Specializing in portraits and figure, he completes its theme with sea, landscapes and still lifes, mostly oil but also with other techniques.





























































Angelo Batti, pittore Italiano*, nasce a Sora (Frosinone) nel 1933. Dopo la scuola d'arte, frequenta lo studio dell'acquerellista Tedesco, Giovanni Brasch, diplomato all'Accademia di Berlino.
La conoscenza col maestro Michele Giordano, allievo preferito di Striccoli all'Accademia delle Belle Arti di Napoli, ne affina la tecnica che trova, con successo, la sua giovanile espressione nella prima esposizione alla galleria "Vanvitelli" di Napoli.
Numerose "personali", "collettive" e concorsi in Italia ed all'estero, lo vedono apprezzato partecipe. Aurelio Tommaso Prete, Piero Isgrò, Guido Cappato, parlano di lui, dello stato di grazia che guida felicemente la sua mano.
I numerosi allori raccolti collocano le sue Opere tra le collezioni di rilievo; ed ecco il "Ritratto di Papa Giovanni Paolo 1°" nella pinacoteca Vaticana di Roma, le "Ultime Luci" nella collezione privata del Senatore Giulio Andreotti, la "Costiera Amalfitana" in quella dei Principi Ranieri di Monaco.
Tanto ancora da aggiungere, ma tanto ancora da amare ed apprezzare in un artista cui la maturità ha conferito il divino dono di comunicare il profondo del suo Io attraverso il magnetismo e gli splendidi cromatismi delle sue opere.
Specializzato in ritratti e figure, completa la sua tematica con marine, paesaggi e nature morte, perlopiù dipinte ad olio ma, anche con altre tecniche.




Archivio