26/02/14 Aggiornato il:

Paco de Lucia, il Maestro del Flamenco






Francisco Sánchez Gómez, in arte Paco de Lucía (Algeciras, 21 dicembre 1947-Cancún, 26 febbraio 2014), è stato un chitarrista e compositore spagnolo. È stato uno dei più più grandi musicisti nella storia del flamenco.
Paco de Lucía (Francisco Sanchez) nasce ad Algeciras, in provincia di Cadice Andalusia (Spagna) figlio di Lucía Gómez e Antonio Sánchez. Il nome d'arte Paco è il diminutivo di Francisco e il cognome de Lucia è in onore della madre. Egli è nato immerso nella cultura flamenca che ha appreso ancor prima gli venissero impartite lezioni pratiche. Inizia ad apprendere a suonare la chitarra all'età di cinque anni dal padre e dal fratello Ramon de Algeciras (entrambi chitarristi di flamenco) che ne fanno un'attività necessaria per il sostentamento della famiglia. Il suo maestro è stato il chitarrista Niño Ricardo (Manuel Serrapí Sánchez) e tra i suoi parenti annovera uno zio Sabicas (Agustín Castellón Campos), altro importantissimo chitarrista.

All'età di soli 11 anni abbandona la scuola per dedicarsi completamente alla chitarra e si esibisce per la prima volta in pubblico, ospite di una radio locale (Radio Algecíras). Tre anni dopo insieme al fratello Pepe, forma il duetto Los Chiquitos de Algecíras che gli fa vincere addirittura un premio speciale della giuria.
Nel 1962 si trasferisce a Madrid con la famiglia e poi parte per gli Stati Uniti per il suo primo tour con il fratello. Dopo il periodo dei primi concerti, nel 1965 avvia una serie di collaborazioni musicali con vari artisti: il fratello Ramon de Algeciras, Ricardo Modrego e A. Fernández Díaz Fosforito con il quale incide la Seleccion Antologica del Cante Flamenco. Nel 1966 parte di nuovo in tour e l'anno seguente incide il suo primo album da solista La fabulosa guitarra de Paco de Lucía.
Nel 1968 avviene l'incontro con Camarón de la Isla con il quale inciderà ben 12 album. La lunga serie di concerti e il successo ottenuto gli permetterà arrivare a suonare il 18 febbraio 1977 al Teatro Real di Madrid, luogo fino ad allora in cui non si era mai esibito prima nessun chitarrista di flamenco.
Nella metà degli anni settanta conoscerà alcuni personaggi molto importanti per la sua evoluzione artistica tra cui Al Di Meola, John McLaughlin, Larry Coryell e Chick Corea. Si sposerà nel 1977 con Casilda Varela.
Nel 1980 incide con John McLaughlin e Al Di Meola Friday Night in San Francisco un album che a tutt'oggi ha venduto più di cinque milioni di copie.
Nel 1981 con Ramón de Algeciras, Pepe de Lucía, Rubén Dantas, Carles Benavent e Jorge Pardo inciderà un album rivoluzionario per la musica flamenca Solo quiero caminar. Nel 1996 si riunisce dopo 13 anni con John McLaughlin e Al Di Meola con i quali inciderà The Guitar Trio. Nel 1998 incide l'album Luzia, dedicato alla madre scomparsa dove per la prima volta possiamo sentire la sua voce come cantaor. Nel 2004 gli viene conferito il Premio Príncipe de Asturias nell'Arte il 23 marzo 2007 dall'Università di Cadice e l'8 maggio 2010 il Berklee College of Music di Boston gli conferiscono il titolo di Dottore Honoris Causa per il suo contributo musicale e culturale.
Il 26 febbraio 2014 muore all'età di 66 anni su una spiaggia messicana a causa di un infarto.

Paco de Lucía, born Francisco Sánchez Gómez (21 December 1947-26 February 2014) was a Spanish flamenco guitarist, composer and producer. A leading proponent of the New Flamenco style, he was one of the first flamenco guitarists who has also successfully crossed over into other genres of music such as classical and jazz. Richard Chapman and Eric Clapton, authors of Guitar: Music, History, Players, describe de Lucía as a "titanic figure in the world of flamenco guitar" and Dennis Koster, author of Guitar Atlas, Flamenco, has referred to de Lucía as "one of history's greatest guitarists".
 De Lucía was noted for his innovation and colour in harmony and his remarkable dexterity, technique, strength and fluidity in his right hand, capable of executing extremely fast and fluent picados. A master of contrast, he often juxtaposes picados with rasgueados and other techniques and often adds abstract chords and scale tones to his compositions with jazz influences. These innovations saw him play a key role in the development of traditional Flamenco and the evolution of New Flamenco and Latin jazz fusion from the 1970s.
De Lucía received acclaim for his recordings with flamenco singer Camarón de la Isla in the 1970s, recording 10 albums together. Some of his best known recordings include "Río Ancho" (later fused with Al Di Meola's "Mediterranean Sundance"), "Entre dos aguas", "La Barrosa", "Ímpetu", "Cepa Andaluza" and "Gloria al Niño Ricardo". His collaborations with guitarists John McLaughlin, Al Di Meola and Larry Coryell in the late 1970s saw him gain wider popularity outside his native Spain.
De Lucia formed the Paco de Lucía Sextet in 1981 with his brothers, singer Pepe de Lucía and guitarist Ramón de Algeciras, and collaborated with jazz pianist Chick Corea on their 1990 album, Zyryab. In 1983 he appeared in Carlos Saura's film Carmen, for which he was also nominated for a BAFTA Award for Best Film Score. In 1992, he performed live at Expo '92 in Seville and a year later on the Plaza Mayor in Madrid.
In 2004, he won the Prince of Asturias Awards in Arts and in 2010, was awarded an honorary doctorate by Berklee College of Music in Boston. Since 2004 he has greatly reduced his live performances in public, has retired from full touring, and now typically only gives several concerts a year, usually in Spain and Germany and at European festivals during the summer months. In 2005, he was nominated for producer of the year by the Latin Grammy Award for La Tana's Tu, Ven a Mi album.