25/09/15 Aggiornato il:

Madre Teresa /Agim Sulaj ~ The most beautiful day / Il giorno più bello



The most beautiful day: Today.
The easiest thing: Equivocate.
The biggest obstacle: Fear.
The gravest error: give up, to despair.
The root of all evils: Egoism.
The most beautiful occupation: Work.
The worst route to follow: Faintheartedness.
The best teachers: Children.

Il giorno più bello? Oggi.
L’ostacolo più grande? La paura.
La cosa più facile? Sbagliarsi.
L’errore più grande? Rinunciare.
La radice di tutti i mali? L’egoismo.
La distrazione migliore? Il lavoro.
La sconfitta peggiore? Lo scoraggiamento.
I migliori professionisti? I bambini.








The first necessity: To communicate.
The greatest happiness: To be useful to others.
The greatest mystery: Death.
The worst defect: Bad temper.
The most dangerous being: The liar'.
The most wretched feeling: The grudge.
The most beautiful gift: Forgiveness.
The most indispensable: Home.
The quickest way: The correct one.
The most comfortable feeling: Interior peace.
The most powerful weapon: The smile.
The best remedy: Optimism.
The greatest satisfaction: The duty done.
The most powerful force: Faith.
The most needed beings: The parents.
The most beautiful of all: Love.

Il primo bisogno? Comunicare.
La felicità più grande? Essere utili agli altri.
Il mistero più grande? La morte.
Il difetto peggiore? Il malumore.
La persona più pericolosa? Quella che mente.
Il sentimento più brutto? Il rancore.
Il regalo più bello? Il perdono.
Quello indispensabile? La famiglia.
La rotta migliore? La via giusta.
La sensazione più piacevole? La pace interiore.
L’accoglienza migliore? Il sorriso.
La miglior medicina? L’ottimismo.
La soddisfazione più grande? Il dovere compiuto.
La forza più grande? La fede.
Le persone più necessarie? I sacerdoti.
La cosa più bella del mondo? L’amore.