04/11/15 Aggiornato il:

Ramón Gutiérrez, 1966 | Figurative Abstract and Mixed media painter





Ramón Gutiérrez is an young Spanish painter born in 1966 in Barcelona, Catalonia, known for working in the Impressionist Figurative style.
Trained in Fine Arts at the University of Barcelona, this Artist has received significant critical acclaim and has exhibited at a wide range of Spanish galleries.
Discover the best paintings of this Spanish painter where his paintings blend the best combination of different materials giving a touch of preciousness abstract to realistic figures.






















































































































































Ramón Gutiérrez nasce nel giugno del 1966 a Barcellona. Attualmente ha la sua residenza e il suo studio a Cerdanyola del Valles, una cittadina nei pressi di Barcellona.
La sua formazione artistica inizia a 16 anni, presso l'Accademia "Taller de Quatre Pintors". Studiando con gli insegnanti e Nuria Balcells Agustí Roca e Jorge Zaldivar comincia ad entrare nel mondo accademico del design artistico e delle tecniche di espressione della grafica visiva. Nel 1987 inizia la sua carriera di artista, espone per la prima volta nella Sala Lola Anglada a Barcellona.
Capire il loro lavoro, significa rendere revisione delle sue prime influenze. In primo luogo, Pablo Picasso, che con il suo "periodo blu" e "periodo rosa" comincia a risvegliare la loro reale interesse per la pittura, e più precisamente, dalla rappresentazione della figura umana da un punto di vista umanistico. Questo é, con un'attenzione particolare anche ad alcuni pittori contemporanei come Picasso, Nonell, Casas, Rusiñol e di altri pittori catalani del XIX secolo come Fortuny o Vayreda.
Artisti Rinascimento, come Michelangelo o Da Vinci, con la sua naturalistica espressiva, ma anche cominciano ad interessare Ramón in questa prima fase.
Nel frattempo continua l'istruzione quando l'accesso al l'Università di Barcellona, ​​presso la Facoltà di Belle Arti di Sant Jordi. Cinque anni intensi creativamente sotto gli insegnamenti di insegnanti e Gloria Muñoz, Ruiz Ortega, Crespo, la Gallia, ecc, portare ad una conoscenza più profonda di arte, storia ed estetica. In particolare il premio ritratto realizzato durante il quarto anno dei suoi studi nella specialità della pittura.
Nel percorso artistico di Ramón, possiamo evidenziare due grandi periodi nei suoi dipinti. Il primo è caratterizzato da soggetto umano del nichilismo, un tragico umanesimo largamente influenzato dagli scritti di Nietzsche. Si tratta di un tragico pittura, e in qualche modo più crudo. Una delle opere più importanti di questo primo periodo, denominato "Clan nichilista".
Si tratta di una fase molto satirico: la figura del giullare, la gente caratteristiche tematicamente grotteschi ed è delimitata dalla figura umana, che se, sempre con un carattere sfondo naturalistico. Un'altra caratteristica di questo periodo, la sua tavolozza, con una vera e propria supremazia di nero e blu scuro, in aggiunta ai suoi concreti scenari luminosi lavoro forma, come ha usato per essere una luce ad alto contrasto dandogli un'aria tenebrista. In questo periodo, l'influenza di artisti come latente Rembrandt, Goya e Caravaggio.
L'anno 1991 rappresenta un punto di svolta. Le rispettive presentazioni fatte durante l'anno, cominciano a mostrare l'inizio di una transizione. E 'un momento di naturalismo simbolico, dove il soggetto comincia ad ospitare il paesaggio e la figura integrati nel paesaggio. "Il mulino Ebreo" è un lavoro che riflette questi cambiamenti. Questa transizione inizia modi di puntamento, e nel 1994 con mostre in galleria Artsenal Sant Cugat del Valles, vi è un cambiamento definitivo, che si evolverà fino ai giorni nostri. Il suo tema diventa più piacevole e la sua tavolozza è sempre più caldo e meno aggressivo.
Il colore si risveglierà ancora di più con soggetti naturalistici; E quando comincia ad interpretare, a toni di degradazione e gamma cromatica espandendo la tavolozza. L'influenza di Paul Cézanne è evidente; il suo modo di costruire, per comprendere i rapporti cromatici e come rompere la luce. Ciò si riflette in opere come "Roccia e mare". E 'da questo momento in cui il cambiamento fiorisce nella sua tavolozza. Qui inizia la seconda volta, la sua fase impressionista. Sicuramente, i suoi dipinti diventano meno aspri ed i colori tematicamente  più delicati.
Attualmente, il lavoro continua su questi parametri e incorpora nuove tecniche come l'uso del collage e tecniche miste.