01/12/15 Aggiornato il:

George Redhawk | Surrealist Animated GIFs Art





American artist George Redhawk creates eerily beautiful gifs even though he's legally blind. With help from computer software, the designer utilizes the art of gif-making to show others how he sees the world as a man who suddenly lost his sight. "It’s an artistic expression of the confusion I go through with my vision loss", Redhawk told The Creators Project. "Not enough data getting sent to the brain, and it tries to fill in the blanks with false information, so you can’t trust what your eyes or brain are telling you". The result is an impressive collection of moving art, called The World Through My Eyes !













Even though Redhawk doesn't refer to himself as an "artist", that doesn't stop him from creating pieces that look like they belong in a museum. While overcoming his own visual impairment, he offers the world an optically dynamic series. His works are both eye-catching and mesmerizing. You can find yourself getting lost in the undulating motions of color and looping patterns. At times, it even feels as though you're meditating.































George Redhawk, nome d’arte DarkAngelOne, è un artista Americano che convive con la sua cecità. E’ infatti legalmente cieco, ma la perdita della sua vista è stata graduale nel corso del tempo, così che questo ha causato un sacco di confusione nella sua vita. Oggi tuttavia George utilizza un software per computer per i non vedenti per parlare di come vede il mondo. E’ da qui che nasce la sua arte: la sua espressione di ciò che non vede.
"Ero ossessionato, giorno e notte cercavo di guardare e immagazzinare tutto quello che potevo", dice Redhawk.
Nel suo nuovo progetto, The World Through My Eyes / Il mondo Attraverso i Miei Occhi, spiega: "E’ l’espressione artistica della confusione che si attraversa a causa della perdita della vista".
"Se al cervello non vengono inviati dati sufficienti, si cerca di riempire e compensare questi spazi vuoti con informazioni false, quindi lo si può affermare in senso lato, che non ci si può fidare di cosa i vostri occhi o il cervello ci dicono", aggiunge.
La tecnica utilizzata è stata quella di mettere insieme delle immagini GIF e sottoporle a un programma di morphing. Il risultato finale appare stupefacente agli occhi di chi può vederle.
E’ stata definita una tecnica che ormai viene chiamata ‘effetto Redhawk’. George dice che non si definisce un artista, ma "un ragazzo che ama giocare con le foto".