27/02/16 Aggiornato il:

Nishant Dange, 1982 | Abstract Portrait painter





Born in Nagpur, Maharashtra-India, Nishant Dange earned a BFA at Government Chitrakala Mahavidyalaya, Nagpur, in 2004.
Group Shows - Numerous group shows in India at, among others, the Nehru Centre, Mumbai, and Shridharani Art Gallery, New Delhi, and abroad including Singapore (2012), and Dubai, United Arab Emirates (2011).
Solo Shows - 2005/2010: Four solo shows in Mumbai and Bangalore.

















Awards and Recognition
  • 2009 - Award, All India Fine Arts and Crafts Society;
  • 2007/2009 - Award, Art Society of India;
  • 2007 - Award, Bombay Art Society;
  • 2007 - Award, State Art Exhibition;
  • 2003 - Dr. Bhausaheb Deshmukh Art Academy Award for best landscape;
  • 2004 - Dr. Bhausaheb Deshmukh Art Academy Award for best portrait;
  • 2004 - Camlin award for on the spot landscape;
  • 2001/2004 - First prize annual art exhibition Govt. Chitrakala Mahavidyalaya, Nagpur.
WORK EXPERIENCE:
  • 2001, 2004 - Working with "Balvidya Prakashan";
  • 2003, 2004 - Working with "Sakhi" (Lokmat Samachar);
  •             Freelancing for "Grey Worldwide" as an artist;
                Freelancing for "Bright Spark" (TATA infomedia).
GROUP EXHIBITION:
  • Lalit Kala Academy, New Delhi
PARTICIPATION:
  • 2006 - Bombay Art Society;
  • 2006 - State Art Exhibition;
  • 2006 - Art Society of India.
























Il pittore Indiano Nishant Dange è una medaglia d'oro della scuola d'Arte a Nagpur. Ama lavorare con uno dei mezzi più impegnativi: il carbone.   
"E'  un mezzo estremamente impegnativo, perché è solo un bastone nero che sta lavorando e non ci sono altri colori. Il carbone ha i propri limiti, ma per essere in grado di creare qualcosa di bello con questo mezzo è estremamente soddisfacente", afferma l'artista aggiungendo che sono pochissimi  gli artisti di carbone in quanto richiede molta pratica.
I dipinti di Nishant in bianco e nero ritraggono la forma femminile, perché è il mistero nella forma che intriga e interessa Nishant.
"I miei quadri sono basati sulla forma femminile, mi si fondono con le forme di farfalle e uccelli come penso che questi sono collegati tra loro. Penso che la forma della donna è anche un po 'misterioso, voglio sperimentare e trovare e imparare di più delle sue sfumature. Credo che trovo la forma femminile estetico e bello".