11/04/16 Aggiornato il:

Paul Corfield, 1970 | Naive Landscape painter



Born in Bournemouth, Dorset Paul Corfield has lived within 10 miles of his birthplace all his life. He worked at an engineering firm and painted in the evenings believing that painting would only ever be a hobby and not a career. But in 2002 an opportunity arose for Paul to take voluntary redundancy and hatched a plan was to use the redundancy money to live off that for a year while he painted and painted - he has never looked back!











After leaving work Paul’s passion for realism took over and his works for for the next few years were highly detailed categorised as contemporary realism or photorealism. However, in Paul’s spare time he was developing an idea that has evolved into the landscapes that you see now.
"Detail was always my thing; if my drawing didn't look like the object or scene I was looking at then I would find it a most infuriating experience. In my recent work I have finally escaped those shackles and it's been a very enjoyable and liberating experience; it's only now I finally feel like the artist I'd always wanted to become".















































Paul Corfield è nato nel 1970 a Bournemouth, nella contea costiera del Sud-Ovest in Inghilterra, conosciuta come Dorset. Dopo aver lasciato la scuola è stato accettato al College d'Arte, ma alla fine ha rinunciato. Di giorno lavorava come illustratore tecnico in uno studio di ingegneria e di sera dipingeva. Di seguito lascia il lavoro per dedicarsi alla sua passione: la pittura realistica.
Lavora in uno stile che ha creato e sviluppato dal 2002. Egli chiama questo stile Neo-fotorealismo che consiste nello sviluppo del fotorealismo tradizionale e dell'iperrealismo.
Invece di impiegare la fotocamera per fotografare soggetti del mondo reale, Paul crea inizialmente il tutto con un software di modellazione 3D al computer. Questo software è lo stesso utilizzato per creare il realismo mozzafiato e gli effetti speciali nei film di di successo di oggi sul grande e piccolo schermo.
La fase di progettazione al computer può richiedere settimane, fino a quando Paul si ritiene soddisfatto della sua creazione.
A questo punto un proiettore digitale proietta il disegno sulla tela in cui si fa un disegno molto dettagliato linea e da allora vengono utilizzati i metodi tradizionali della pittura a olio. L'intero processo, dal computer alla pittura rifinita, impiega mesi e molte centinaia di ore.