13/09/16 Aggiornato il:

Eugene Galien-Laloue | Paris painting




French painter Eugène Galien-Laloue [1854-1941] was born in Paris on 1854. He was a populariser of street scenes, usually painted in autumn or winter. His paintings o f the early 1900s accurately represent the era in which he lived: a happy, bustling Paris, la Belle Époque, with horse-drawn carriages, trolley cars and its first omnibuses. Galien-Laloue's works are valued not only for their contribution to 20th century art, but for the actual history, which they document.



His work can be seen at the Musée des Beaux-Arts, Louvier; Musée des Beaux-Arts, La Rochelle; Mulhouse, France. A typical Galien-Laloue painting depicts sidewalks and avenues crowded with people or tourists mingling before the capital's monuments. He also painted the landscapes of Normandy and Seine-et-Marne, as well as military scenes he was commissioned to produce in 1914. The Republic of France selected Galien-Laloue to work as a war artist, both during the Franco-Prussian War and World War I, chiefly in watercolor.






























Eugène Galien-Laloue (1854-1941) è stato un artista Francese di genitori franco-italiani, nato a Parigi.
A volte giudicato duramente come molti pittori della Belle Epoque, chiamati "Pompiers", Eugène Galien-Laloue, con la sua pittura dell'Ottocento, ha rappresentato scene della vita parigina con grande delicatezza.
Le sue opere si caratterizzano per l'imitazione minuziosa dei dettagli architettonici degli edifici parigini, come pure per la rappresentazione ricca di virtuosismo degli effetti di luce che si riflettono nelle vetrine dei grandi magazzini e nelle pozzanghere.
Allievo di Charles Laloue, questo artista rimane un vero cantore della pittoresca Parigi durante l'epoca felice degli omnibus e delle carrozze, evocando l'atmosfera di Parigi nel 1900.
Questo innegabile fascino non poteva passare inosservato a lungo, ed è per questo che rimane oggi un pittore famoso e ricercato, noto fotografo dei battiti di cuore della vecchia Parigi.
Eugène Galien-Laloue continuò la grande tradizione delle vedute veneziane di Canaletto e Guardi. Questo spiega l'elevato numero di gouache ed acquerelli realizzati "su motivo" nella sua opera pitturale.
Galien-Laloue era già un pittore molto richiesto al suo tempo. Diversi contratti esclusivi firmati con piů commercianti sembrano spiegare la pluralità di pseudonimi con cui firmava dipinti ad olio come pure paesaggi eseguiti nello stile di Barbizon, scene di paese e di porto.