Giorgio Conta, 1978 | Figurative sculptor






Giorgio Conta grew up in an artistic environment where, being his father a well known artist, he came into contact with various personalities from the art and culture world, including the great pianist Arturo Benedetti Michel-angeli, close friend of the family, who expressed the wish to be his Godfather. After having earned his high-school diploma he attended a sculpture school devoting himself to painting and drawing as well.









Travelling through Italy and abroad has given him a solid cultural education and training. Giorgio alternates his work as a sculptor with that of a painter, profane art with sacred art.
He had the opportunity to learn more about the theme of the Sacred participating in and collaborating with the Master Program on liturgical adaptation and design for buildings of worship, held in Trento in 2006.
Giorgio often works together with his father at the construction of monumental works and he has joined various solo and group art- exhibitions.
In 2010 he met Pope Benedict XVI and gave him the sketch of the sculpture “Monument to Life” which was made for the sanctuary of Pietralba (Bolzano).
One of his artworks, presented by Philippe Daverio, came under the hammer at Christie’s auction house. Among those who wrote about him Pupi Avati, Valerio Dehò, Luigi Marsiglia, Enzo Bianchi, Massimiliano Castellani, Renzo Francescotti, Paolo Levi.








































Nato a Cles nel 1978, Giorgio Conta è cresciuto in un ambiente familiare estremamente stimolante. Fin da giovanissimo è entrato in rapporto con vari personaggi della cultura, tra i quali il grande pianista Arturo Benedetti Michelangeli, caro amico di famiglia, il quale ha voluto essere suo padrino di battesimo. Dopo aver conseguito il diploma di maturità al liceo linguistico ha frequentato la scuola di scultura di Ortisei dedicandosi anche al disegno e alla pittura. I numerosi viaggi compiuti in Italia e all’estero hanno validamente contribuito alla sua formazione culturale.
Giorgio Conta alterna l’attività di scultore con quella di pittore, l’arte profana con quella sacra. Nello specifico ha avuto modo di approfondire il tema del sacro partecipando e collaborando al master per l’adeguamento liturgico e la progettazione degli edifici per il culto tenutosi a Trento nel 2006. Collabora spesso con il padre Livio nella realizzazione di opere monumentali ed ha partecipato a varie mostre personali e collettive. Nel 2010 incontra il papa Benedetto XVI al quale dona il bozzetto del “Monumento alla vita” realizzato per il santuario di Pietralba (Bz).
Una sua opera, presentata da Philippe Daverio, è stata battuta dalla casa d’aste Christie’s nel 2004. Hanno scritto di lui Massimiliano Castellani, Renzo Francescotti, Paolo Levi (Editoriale Arte Mondadori), Luigi Marsiglia.

Principali Opere Pubbliche
Chicago (USA), Catholic Cemetery and Mausoleum, gruppo bronzeo, cm 400 Santuario di Pietralba (Bz), “Monumento alla vita”, gruppo bronzeo, cm 200 Milano, Piazza Frattini, gruppo bronzeo, cm 250 Saronno (Va), Istituto P. Monti, gruppo in legno, cm 250 Bovisio (Mi), chiesa parrocchiale, gruppo in legno, cm 250 Pejo Terme (Tn), Terme comunali, pitture murali e mosaico Terzolas (Tn), convento dei Padri Cappuccini, scultura in bronzo, cm 210, e scultura in legno, cm 200 Monclassico (Tn), Sede del Municipio, pittura murale Samoclevo (Tn), chiesa parrocchiale, adeguamento liturgico Caltanissetta, Curia vescovile (cappella privata del vescovo), custodia eucaristica in bronzo Caltanissetta, chiesa di S. Pio X, adeguamento liturgico Villalba (Cl), chiesa Madre, porta in bronzo Vermiglio (Tn), chiesa parrocchiale, porta in bronzo Segno (Tn), Monumento in bronzo a P. Eusebio Chini, cm 500 Vigo Lomaso (Tn), chiesa parrocchiale, adeguamento liturgico Varsavia (Polonia), chiesa di S. Antonio Maria Zaccari, gruppo in legno, cm 350 tabernacolo in argento, lampada eucaristica Vau Dejes (Albania), cattedrale di Madre Teresa di Calcutta, fonte battesimale in marmo Fiumicino (Rm), Aeroporto Leonardo da Vinci, statua in bronzo Madonna di Loreto (cm 250) Padova, Facoltà teologica del Triveneto, rilievo in legno, cm 100x400 Mezzolombardo (Tn), scuola materna, rilievo in bronzo Aldeno (Tn), chiesa parrocchiale, adeguamento liturgico.




Condividi su Tumblr Condividi su Reddit