Pubblicato il 13/09/17e aggiornato il

Textual description of firstImageUrl

Isabel Miramontes, 1962 | Abstract surrealist sculptor





Born in in Santiago de Compostella (Spain) and influenced by the Celtic Origins of her village, the bronze works of Isabel Miramontes have both a primitive and essential quality to them.


Her recognizable androgynous figures express a narrative of quiet certitude and the inevitable struggle of everyday man, his obstacles and triumphs.





The figures bear the weight of humanity, astonishingly defying their bronze origins with a definite fluidity of movement and a spiritual density omnipresent in her work.
Highly schooled and celebrated artist, Isabel Miramontes resides in Belgium where she was raised and attended the Institute Sainte Marie and Saint Gilles.
She is known for her bronze works, and does both commissioned monumental works, as well as small to midsize more accessible works as found on display at the Canfin Gallery.
Her work is both in public and private collections.








































La scultrice* Spagnola Isabel Miramontes è nata a Santiago de Compostella (Spagna), ma è stato in Belgio, a Bruxelles, che l'artista è cresciuta e ha fatto i suoi studi, ottenendo un diploma di insegnamento presso le Belle Arti presso l'Institut Sainte Marie.
Ha continuato la sua formazione dal 1988 presso l'Accademia di Belle Arti di Saint-Gilles, nello studio di Patrick Pouillart, dove ha acquisito una solida esperienza di disegno e di sketching da modelli dal vivo.
Miramontes crea delle bellissime opere d’arte ispirate dalle forme del corpo umano.
Le sue ultime creazioni sono state delle sculture in bronzo che, frammentate e segmentate, evocano un senso di movimento e comunicano lo stato d’animo della psiche umana. L’artista, affascinata “dalle pose e dalle impressioni”, crea delle opere che legano dramma, abbandono e tensione, che raccolgono in sé tutto il peso delle emozioni, dei sentimenti, dell’intera umanità.
Miramontes è rappresentata dalla Canfin Gallery di New York e dalla Lucy B Campbell Gallery di Londra.






Fai una donazione con con Paypal

Archivio

Follow by Email