Visualizzazione post con etichetta Renaissance Art. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Renaissance Art. Mostra tutti i post
Textual description of firstImageUrl

Gaudenzio Ferrari | The Concert of Angels, 1534-1536

The Concert of Angels is a Fresco created between 1534 and 1536 by Gaudenzio Ferrari (c. 1471 - January 11, 1546) a Northern Italian painter** and sculptor of the Renaissance** and housed in Sanktuarium Santa Maria delle Grazie, Saronno, Italy.

Gaudenzio Ferrari was born to Franchino Ferrari at Valduggia in the Valsesia in the Duchy of Milan. Valduggia is now in the Province of Vercelli in Piedmont. He is said to have first learned the art of painting at Vercelli from Gerolamo Giovenone.


Textual description of firstImageUrl

Sandro Botticelli | Portraits

Sandro Botticelli (c. 1445 - May 17, 1510) painted a number of portraits, although not nearly as many as have been attributed to him.
There are a number of idealized portrait-like paintings of women which probably do not represent a specific person (several closely resemble the Venus in his Venus and Mars).
Traditional gossip links these to the famous beauty Simonetta Vespucci, who died aged twenty-two in 1476, but this seems unlikely.
These figures represent a secular link to his Madonnas.
With one or two exceptions his small independent panel portraits show the sitter no further down the torso than about the bottom of the rib-cage.


Textual description of firstImageUrl

El Greco | Vita ed Opere

El Greco, nome d'arte di Dominikos Theotokòpoulos (Δομήνικος Θεοτοκόπουλος) - (Candia, 1541 - Toledo, 7 aprile 1614), è stato un pittore, scultore ed architetto greco vissuto in Italia ed in Spagna. È tra le figure più importanti del Rinascimento Spagnolo.
Nacque a Creta, che all'epoca faceva parte della Repubblica di Venezia ed era il centro di un importante movimento pittorico post-bizantino, chiamato Scuola Cretese.
Dopo l'apprendistato diventò maestro d'arte seguendo il corso di quella tradizione artistica, prima di intraprendere, all'età di 26 anni, il viaggio verso Venezia, usuale meta di apprendistato e crescita artistica tra i pittori greci dell'epoca.
Infatti nel 1567 si trasferì nella Serenissima, lasciando Creta e la propria moglie, probabilmente per trovare nuovi sbocchi di mercato e per confrontarsi direttamente con le famose botteghe di Tiziano, Bassano, Tintoretto e Veronese. Nel 1570 si recò anche a Roma dove aprì una bottega e dipinse una serie di opere.


Textual description of firstImageUrl

Titian | High Renaissance painter

Titian (Tiziano Vecelli or Vecellio, known in English as Titian, ca. 1485-1576) was the greatest painter of 16th-century Venice, and the first painter to have a mainly international clientele.
During his long career, he experimented with many different styles of painting which embody the development of art during his epoch.

Youth and debut

Titian (Tiziano Vecellio) was born in Pieve di Cadore, a small town at the foot of the Dolomites on the Venetian side of the Alps. The Vecellios had been based in Cadore since the 14th century. Titian’s father, Gregorio, was a military man. His older brother Francesco was also a painter.
There is still no documentary evidence of Titian’s exact date of birth, but contemporary sources and his early stylistic development suggest that he was born around 1490.


Textual description of firstImageUrl

Leonardo da Vinci | Modo di colorire in tela

Trattato della Pittura - Parte terza | Capitoli 491-516


Indice
491. Del principio di una pioggia.
492. Della disposizione di una fortuna di venti e di pioggia.
493. Delle ombre fatte da' ponti sopra la loro acqua.
494. De' simulacri chiari o scuri che s'imprimono sopra i luoghi ombrosi e luminati posti infra la superficie ed il fondo delle acque chiare.
495. Dell'acqua chiara è trasparente il fondo fuori della superficie.
496. Della schiuma dell'acqua.
497. Precetto di pittura.
498. Precetto.
499. De' dieci uffici dell'occhio, tutti appartenenti alla pittura.
500. Della statua.
501. Per fare una pittura d'eterna vernice.
502. Modo di colorire in tela.


Textual description of firstImageUrl

Leonardo da Vinci | Del vento dipinto

Trattato della Pittura - Parte terza | Capitoli 466-490


Indice
466. Pittura.
467. Della parte del corpo opaco.
468. Precetto di pittura.
469. De' termini della cosa bianca.
470. Precetto.
471. Perché la cosa dipinta, ancoraché essa venga all'occhio per quella medesima grossezza d'angolo che quella che è più remota di essa, non pare tanto remota quanto quella della remozione naturale.
472. Pittura.
473. Del giudizio ch'hai da fare sopra un'opera d'un pittore.
474. Del rilievo delle figure remote dall'occhio.
475. De' termini de' membri illuminati.
476. De' termini.
477. Delle incarnazioni e figure remote dall'occhio.
478. Pittura.


Textual description of firstImageUrl

Leonardo da Vinci | Della prospettiva lineare

Trattato della Pittura - Parte terza | Capitoli 433-465


Indice
433. Pittura e sua membrificazione e componitori.
434. Pittura e sua definizione.
435. Pittura a lume universale.
436. De' campi proporzionati ai corpi che in essi campeggiano, e prima delle superficie piane d'uniforme colore.
437. Pittura: di figura e corpo.
438. Pittura: mancherà prima di notizia la parte di quel corpo che sarà di minor quantità.
439. Perché una medesima campagna si dimostra alcuna volta maggiore o minore ch'essa non è.
440. Pittura.
441. Delle città ed altre cose vedute all'aria grossa.
442. De' raggi solari che penetrano gli spiracoli de' nuvoli.
443. Delle cose che l'occhio vede sotto sé miste infra nebbia ed aria grossa.
444. Degli edifici veduti nell'aria grossa.
445. Della cosa che si mostra da lontano.


Textual description of firstImageUrl

Leonardo da Vinci | Della figura che va contro il vento

Trattato della Pittura - Parte terza | Capitoli 398-432


Indice
398. Discorso sopra il pratico.
399. Della pratica cercata con gran sollecitudine dal pittore.
400. Del giudicare il pittore le sue opere e quelle d'altrui.
401. Del giudicare il pittore la sua pittura.
402. Come lo specchio è il maestro de' pittori.
403. Come si deve conoscere una buona pittura e che qualità deve avere per essere buona.
404. Come la vera pittura stia nella superficie dello specchio piano.
405. Qual pittura è piú laudabile.
406. Qual è il primo obietto intenzionale del pittore.