Pubblicato il 15/11/17e aggiornato il

Textual description of firstImageUrl

Dante Gabriel Rossetti | Lovesight / Visione d'Amore




Lovesight

When do I see thee most, beloved one?
When in the light the spirits of mine eyes
Before thy face, their altar, solemnize
The worship of that Love through thee made known?
Or when in the dusk hours (we two alone)
Close-kissed and eloquent of still replies
Thy twilight-hidden glimmering visage lies,
And my soul only sees thy soul its own?
O love, my love! if I no more should see
Thyself, nor on the earth the shadow of thee,
Nor image of thine eyes in any spring,--


How then should sound upon Life's darkening slope
The ground-whirl of the perished leaves of Hope,
The wind of Death's imperishable wing?



Visione d'Amore

Quando più io ti vedo, mia amata?
Quando nel chiarore le anime dei miei occhi
di fronte al tuo viso, il loro altare, celebrano
Il culto di quell'amore reso conosciuto attraverso te?
O quando all'imbrunire, (noi due soli),
Ricoperto di baci ed eloquente di risposte mute
Il tuo viso in penombra luminoso sta,
E la mia anima solo vede la tua che le appartiene?
O amore, mio amore! Se io non dovessi più vedere
Te, né la tua ombra sulla terra,
Né  ritratto dei tuoi occhi in alcuna fonte,
Come dunque suonerebbe sul declivio oscuro della Vita
Il mulinello delle foglie morte della Speranza,
Il respiro dell'indistruttibile ala della Morte?


























Fai una donazione con con Paypal

Archivio

Follow by Email