17/11/16 Aggiornato il:

Winslow Homer | Summer Night / Notte d'estate, 1890 | Art in Detail






Winslow Homer started his career as a graphic reporter during the American Civil War, before going on to paint scenes of army life and the rural world with the Naturalist precision which then prevailed in American painting. After a stay in Paris, Homer used an Impressionist palette for a while then developed a personal style midway between Realism and Symbolism.
Summer Night perfectly expresses this synthesis and may be considered one of the first masterpieces of American art still in search of its identity.




This nocturnal scene by the sea transcends observed reality through a keen sense of poetry and mystery. The light and shade effects blur shapes, while the ghostly silhouettes of two women dance on the shore. Although it may well have been influenced by Courbet's Waves, the lyricism tinged with mysticism expressed by Homer helped develop a feeling for nature that is peculiarly American. | © Musée d'Orsay











Winslow Homer esordisce come cronista-disegnatore durante la guerra di Secessione, prima di dipingere scene che descrivono la vita quotidiana dell'esercito e del mondo rurale con la precisione naturalista che caratterizzava all'epoca la pittura americana.
Dopo un soggiorno parigino, Homer adotta per un periodo di tempo la tavolozza impressionista per poi trovare, in un secondo momento, il suo stile definitivo, in bilico tra realismo e simbolismo. Notte d'estate esprime perfettamente questa sintesi e può, per questo motivo, essere considerata uno dei primi capolavori di un'arte americana ancora in cerca d'identità.
Questo notturno ambientato in riva all'oceano trascende l'osservazione della realtà con un sentimento acuto della poesia e del mistero. Il chiaroscuro tinge di incertezza le forme, mentre le figure fantomatiche di due donne danzano sulla riva.
Se in questo caso è possibile e verosimile fare appello al ricordo delle Onde di Courbet, il lirismo tinto di misticismo che Homer esprime contribuisce alla creazione di un sentimento della natura tipicamente americano. | © Musée d'Orsay