27/10/13 Aggiornato il:

Leonard Cohen & Michael Parkes ~ Questo è per te...



Michael Parkes
Questo è per te
è il mio intero cuore
è il libro che ti avrei letto
quando fossimo stati vecchi
Adesso sono un'ombra
Sono senza pace come un impero
Tu sei la donna
che mi ha reso libero
Ti ho vista guardare la luna
Non hai esitato
ad amarmi con essa
Ti ho vista onorare gli anemoni
colti tra le rocce
mi hai amato con essi
Sulla sabbia liscia
tra i ciottoli e la spiaggia
mi hai accolto nel cerchio
meglio ancora di come si accoglie un ospite


This is for you
It is my full heart
It is the book I meant to read you
When we were old
Now I am a shadow
I am restless as an empire
You are the woman
Who released me
I saw you watching the moon
You did not hesitate
To love me with it
I saw you honouring the windflowers
Caught in the rocks
You loved me with them
On the smooth sand
Between pebbles and shoreline
You welcomed me into the circle
More than a guest
Tutto ciò è accaduto
nella verità del tempo
nella verità della carne
Ti ho vista con un bambino
mi hai portato al suo profumo
e alle sue visioni
senza chiedermi sangue
Su tantissimi tavoli di legno
adornati con cibo e candele
mille sacramenti
che hai portato nel tuo cesto
Ho visitato la mia creta
Ho visitato la mia nascita
fino a quando sono tornato piccolo
ed impaurito abbastanza
da nascere di nuovo
Ti ho voluta per la tua bellezza
mi hai dato più di te stessa
Hai condiviso la tua bellezza
questo è tutto ciò che ho appreso stanotte
mentre ricordo gli specchi
dai quali sei scomparsa
dopo che hai donato loro
ciò che essi ti chiedevano
per la mia iniziazione
Adesso sono un'ombra
desidero ardentemente
giungere alla fine del mio peregrinare
e vado avanti
con l'energia della tua preghiera
e procedo
in direzione della tua preghiera
poiché tu sei inginocchiata
come un mazzolino di fiori
in una grotta di ossa
dietro la mia fronte
e mi muovo in direzione di un amore
che hai sognato per me
All this happened
In the truth of time
In the truth of flesh
I saw you with a child
You brought me to his perfume
And his visions
Without demand of blood
On so many wooden tables
Adorned with food and candles
A thousand sacraments
Which you carried in your basket
I visited my clay
I visited my birth
Until I became small enough
And frightened enough
To be born again
I wanted you for your beauty
You gave me more than yourself
You shared your beauty
You gave me more than yourself
This I only learned tonight
As I recall the mirrors
You walked away from
After you had given them
Whatever they claimed
For my initiation
Now I am a shadow
I long for the boundaries
Of my wandering
And I move
With the energy of your prayer
And I move
In the direction of your prayer
For you are kneeling
Like a bouquet
In a cave of bone
Behind my forehead
And I move toward a love
You have dreamed for me.

Michael Parkes