25/09/16 Aggiornato il:

Salvatore Postiglione | Genre /Portrait painter




Salvatore Postiglione (1861-1906) was born to father Luigi (1812-1881), who was a painter of sacred subjects. His brother, also named Luigi Postiglione and his nephew, and Luigi's son, Lucawere also painters. He studied at the Neapolitan Institute of Fine Arts under his uncle, Raffaele and Domenico Morelli.




At the Institute of Fine Arts there were youthful works on biblical subjects by Salvatore, but Morelli was to be a strong influence on his style and subject matter.
Like Morelli, his religious subject matter often focused on the mystical and morbid spirituality, as exemplified by his canvas of San Pier Damiani at the bedside of a dead Countess Adelaide of Turin, Marquesa of Susa.
In 1883 at Rome, he exhibited: Anche tu fosti sposa and Maria! che incontrò assai.
In 1881 at Turin, he exhibited: Arnaldo da Brescia and Pope Adrian IV;
At the 1887 National Exhibition at Venice, he displayed the San Pier Damiano canvas, and a Portrait del mio maestro.
Another painting by Postiglione titled Kyrie eleison was exhibited at Naples.
He also frescoed the hall of the Borsa of Naples, and of Castello Miramare in Trieste.


















  








Salvatore Postiglione (Napoli, 20 dicembre 1861 - Napoli, 28 novembre 1906) è stato un pittore Italiano figurativo, del genere romantico, attivo nella seconda metà 1800 e all’inizio del 1900.
Salvatore Postiglione, nato a Napoli il 20 dicembre 1861, era figlio d'arte.
Fratello di Luca Postiglione, anche lui pittore, Salvatore apprese i primi rudimenti dal padre Luigi, pittore di quadri religiosi che lo lasciò prematuramente orfano, e dallo zio Raffaele, valente disegnatore, studioso delle opere di Raffaello, professore all'Accademia di Belle Arti di Napoli dove Salvatore frequentò anche le lezioni di Domenico Morelli. Successivamente frequentò l'Accademia di Belle Arti di Modena dove fu anche professore. Suo allievo si considerò il pittore Giuseppe Gabbiani (1862-1933).
Fu un grande estimatore della pittura del '600 e di Rubens in particolare.
Salvatore Postiglione praticò con successo e originalità vari generi pittorici come il ritratto con particolare predilezione per la figura femminile, il paesaggio e le scenette popolaresche.
Affrescò il castello di Miramare a Trieste e il palazzo De Riseis a Napoli.
Morì a Napoli il 26 novembre 1906 all'età di soli quarantacinque anni, in piena attività nonostante la malferma salute, lasciando una numerosa famiglia.
Il 24 maggio 1907 fu commemorato all'Accademia di Belle Arti di Napoli
Nel 1910 furono esposte due sue opere alla Biennale di Venezia.