Textual description of firstImageUrl

Alda Merini | Every morning / Ogni mattina


Abdullah Evindar | Turkish artist | Surreal silhouette

Every morning my stem would rise in the wind
blowing away drunk with life,
but something holds it on earth,
a long heavy chain of anguish
which doesn't dissolve.
I then get out of bed
and I look for a section of wind
and I find a square of sun
in which to rest my naked feet.

Of this secret grace
I will retain no memory


because even illness has meaning,
excess, movement,
even illness is matrix of life.
See, here I am on my knees
waiting for an angel of grace


to brush against me lightly,
and meanwhile I caress my feeble feet
with fingers longing for love.

Slava Fokk, 1976🎨 | Surrealist / Art Déco style painter

Ogni mattina il mio stelo vorrebbe levarsi nel vento
soffiato ebrietudine di vita,
ma qualcosa lo tiene a terra,
una lunga pesante catena d’angoscia


che non si dissolve.
Allora mi alzo dal letto
e cerco un riquadro di vento
e trovo uno scacco di sole
entro il quale poggio i piedi nudi.
Di questa grazia segreta
dopo non avrò memoria
perché anche la malattia ha un senso
una dismisura, un passo,
anche la malattia è matrice di vita.
Ecco, sto qui in ginocchio
aspettando che un angelo mi sfiori
leggermente con grazia,
e intanto accarezzo i miei piedi pallidi
con le dita vogliose di amore.

Slava Fokk, 1976🎨 | Surrealist / Art Déco style painter


Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy