Textual description of firstImageUrl

Gustave Caillebotte | Paris Street, Rainy Day, 1877


This complex intersection, just minutes away from the Saint-Lazare train station, represents in microcosm the changing urban milieu of late nineteenth-century Paris.
Gustave Caillebotte🎨 grew up near this district when it was a relatively unsettled hill with narrow, crooked streets.
As part of a new city plan designed by Baron Georges-Eugène Haussmann, these streets were relaid and their buildings razed during the artist’s lifetime. In this monumental urban view, which measures almost seven by ten feet and is considered the artist’s masterpiece, Caillebotte strikingly captured a vast, stark modernity, complete with life-size figures strolling in the foreground and wearing the latest fashions.



The painting’s highly crafted surface, rigorous perspective, and grand scale pleased Parisian audiences accustomed to the academic aesthetic of the official Salon.
On the other hand, its asymmetrical composition, unusually cropped forms, rain-washed mood, and candidly contemporary subject stimulated a more radical sensibility.
For these reasons, the painting dominated the celebrated Impressionist exhibition of 1877, largely organized by the artist himself.
In many ways, Caillebotte’s frozen poetry of the Parisian bourgeoisie prefigures Georges Seurat’s luminous Sunday on La Grande Jatte-1884🎨, painted less than a decade later. | © Art Institute of Chicago





Questo complesso incrocio, a pochi minuti dalla stazione ferroviaria di Saint-Lazare, rappresenta nel microcosmo il mutevole ambiente urbano della fine del XIX secolo a Parigi.
Gustave Caillebotte è cresciuto vicino a questo quartiere quando era una collina relativamente instabile con strade strette e tortuose.
Come parte di un nuovo piano urbanistico progettato dal barone Georges-Eugène Haussmann, queste strade furono recuperate ed i loro edifici rase al suolo durante la vita dell'artista.
In questa monumentale visione urbana, che misura quasi sette per dieci piedi ed è considerata il capolavoro dell'artista, Caillebotte ha catturato in modo sorprendente una vasta e nuda modernità, completa di figure a grandezza naturale che passeggiano in primo piano ed indossano le ultime mode.
La superficie altamente dipinta del dipinto, la prospettiva rigorosa e la grande scala soddisfano il pubblico parigino abituato all'estetica accademica del salone ufficiale. D'altra parte, la sua composizione asimmetrica, le forme insolitamente ritagliate, l'umore bagnato dalla pioggia e il soggetto candidamente contemporaneo hanno stimolato una sensibilità più radicale.
Per questi motivi, il dipinto dominava la celebre mostra impressionista del 1877, in gran parte organizzata dall'artista stesso.
Sotto molti aspetti, la poesia congelata di Caillebotte sulla borghesia parigina prefigura la luminosa domenica di Georges Seurat sulla Grande Jatte - 1884🎨, dipinta meno di un decennio dopo. | ©  Art Institute of Chicago


Georges Seurat🎨 | Sunday on La Grande Jatte, 1884


Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy

Aiutaci a crescere con una donazione con con Paypal