10/08/15 Aggiornato il:

Jimmy Lawlor, 1967 | Surrealist painter




Jimmy Lawlor was born in Wexford. He now lives in Westport, in the magnificent West of Ireland. Lawlor has been exhibiting for over 20 years.
His work is based not only on the Irish sense of humour, but on the vivid realisation that the old way of life will have vanished by our next generation.
His work takes elements from his surroundings and mixes them with the people of the place, in their environment and doing what they love best. In their own way, they have helped create the atmosphere around them, whether they be farmers, business people, students or otherwise.








Each town has its own characters and characteristics but they are basically the same in every town. He applauds these people and their character, which makes them unique. Lawlor appreciates the humour of the Irish people, he finds the gentle mannerisms that he encounters while painting them honourable.
Lawlor’s work has been likened to the works of the surrealist’s – “imagine a Salvador Dali who has regained at least half of his sanity and moved to the west of Ireland, and you begin to enjoy art that is not only accessible, but as warm and fantastic as a good dream”. Lawlor’s work is included in many important private and corporate collections in Ireland and all around the world. Among them, Hugh Leonard, Treasury Holdings, Diageo Ireland, Dermot Desmond, Brenda Fricker, Great Southern Hotel Group, Government Buildings and Anglo Irish Bank, London. | Hugh Leonard, Art Critic with the Irish Independent.














































































Jimmy Lawlor è nato nel dicembre 1967 a Wexford, vive a Westport, nella magnifica Irlanda occidentale. Espone da oltre 15 anni. Il suo lavoro si basa non solo sul senso dell'umorismo irlandese, ma nella vivida consapevolezza che il nostro vecchio modo di vita scomparirà sin dalla nostra prossima generazione. Ha una passione per la sua arte e prende ispirazione dal suo ambiente: Una particolarità dei suoi lavori è la “luce” che cattura subito l'attenzione della gente. C'è anche una familiarità del posto che la gente riconosce nei suoi lavori e c'è un umorismo sui personaggi che si trovano tipicamente in ogni città in Irlanda. Egli gode che le persone possono divertirsi con questa arte: ”E' confortante sentire le risatine in una galleria, quando la gente vede qualcosa nel lavoro che ricorda la loro casa”. Il suo lavoro è estremamente dettagliato e immediatamente riconoscibile. Del suo lavoro si è parlato in molte riviste tra cui 'Immagine' e 'Upstairs Downstairs', l'Irish Independent e nei giornali nazionali tedeschi e francesi. I suoi lavori sono stati anche presentati in molte televisioni, in particolare quella irlandese, Nationwide, in quella francese e in quella olandese. Possiamo trovare i suoi lavori presso importanti collezioni private e aziendali in Irlanda e in giro per il mondo, tra i quali IIU, Oliver Reed Immobiliare, Hugh Leonard, Holdings Tesoro, Diageo Irlanda, Dermot Desmond, Brenda Fricker, Great Southern Hotel Group, edifici governativi e Anglo Irish Bank di Londra.