Textual description of firstImageUrl

Frida Kahlo to José Bartoli | Love letter, 1946


Art Styles and Categories: , , , ,
Author ✍️ at 4/10/2019 01:27:00 AM
"My Bartoli-Jose-Guiseppe-my red one,

I don’t know how to write love letters.
But I wanted to tell you that my whole being opened for you.
Since I fell in love with you everything is transformed and is full of beauty.
I would like to give you the prettiest colors, I want to kiss you…
[I want] our dream worlds to be one.
I would like to see from your eyes, hear from your ears, feel with your skin, kiss with your mouth. In order to see you from below [I would like] to be the shadow that is born from the soles of your feet and that lengthens along the ground upon which you walk….


I want to be the water the bathes you, the light that gives you form, [I wish] that my substance were your substance, that your voice should come out of my throat so as to caress me from inside.… in your desire and in your revolutionary struggle to make a better human life for everyone, I [want to] accompany you and help you, loving you, and in your laughter to find my joy.

If sometimes you suffer, I want to fill you with tenderness so that you feel better. When you need me you will always find me near you. Waiting for you always. And I would like to be light and subtle when you want to be alone.
Love is like an aroma, like a current, like rain.


You know, my sky, you rain on me and I, like the earth, receive you".
Mara -- Frida Kahlo🎨, October 1946



"Mio Bartoli-Jose-Giuseppe…, non so scrivere lettere d'amore. Ma volevo dirti che tutto il mio essere si è aperto per te.
Da quando mi sono innamorata di te tutto è trasformato ed è pieno di bellezza.


Voglio darti i colori più belli, voglio baciarti…Voglio che i nostri mondi da sogno siano uno solo.
Vorrei vedere dai tuoi occhi, sentire dalle tue orecchie, sentire con la tua pelle, baciare con la tua bocca. Per vederti dal di sotto, vorrei essere la tua ombra nata dalla suola del tuo piede, che si estende lungo il terreno su cui cammini…
Voglio essere l’acqua che ti lava, la luce che ti dà forma, vorrei che la mia sostanza fosse la tua sostanza, che la tua voce uscisse dalla mia gola così che tu mi accarezzassi da dentro…
Nel tuo desiderio e nella tua lotta rivoluzionaria per una vita migliore per tutti, voglio accompagnarti e aiutarti, amarti e nella tua risata trovare la mia gioia. Se a volte soffri, voglio riempirti di tenerezza così che tu ti senta meglio.
Quando hai bisogno di me, mi troverai sempre vicino a te. Sempre aspettandoti. E vorrei essere leggera e soffusa quando vuoi restare solo.

Perdonami se tutte queste cose che ti scrivo ti sembrano stupidità, ma credo che in amore non ci sia né intelligenza né stupidità, l’amore è come un aroma, come una corrente, come pioggia.

Lo sai, mio cielo, tu piovi su di me e io, come la terra, ti ricevo".
Mara  -- Frida Kahlo🎨, Ottobre, 1946





Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy