Textual description of firstImageUrl

Henri Gervex | Academic painter


Henri Gervex (Paris, 10 December 1852 - 7 June 1929) was a French painter🎨 who studied painting under Alexandre Cabanel🎨, Pierre-Nicolas Brisset and Eugène Fromentin.
His early work belonged almost exclusively to the mythological genre, which served as an excuse for the painting of figure, but not always in the best of taste.
His Rolla🎨 of 1878, based on a poem by Alfred de Musset, was rejected by the jury of the Salon de Paris for immorality, since it depicted a scene from the poem of a naked prostitute after having sex with her client.



Gervex was one of the famous courtesan Valtesse de La Bigne's many lovers. Their relationship was long and deep with Gervex including the golden haired beauty in his piece of art called the civil marriage of 1881.

Valtesse De la Bigne is dressed from head to toe in blue, her favourite colour as it symbolises royalty, standing beside a dark haired man with a moustache in the painting.
Gervex afterwards devoted himself to representations of modern life and achieved signal success with his Dr Péan at the Salpétrière ("The Operation"), a modernized paraphrase, as it were, of Rembrandt's Anatomy Lesson.



He was entrusted with several important official paintings and the decoration of public buildings.


Among the first are The Distribution of Awards (1889) at the Palais de l'Industrie, The Coronation of Nicolas II, The Mayors' Banquet (1900), and the portrait group La République Française; and among the second, the ceiling for the Salle des Fêtes (ballroom) at the Hôtel de Ville, Paris, and the decorative panels painted in conjunction with Emile-Henri Blanchon for the mairie of the 19th arrondissement, Paris.
He also painted, with Alfred Stevens🎨, a panorama, The History of the Century (1889).


The Musée du Luxembourg holds his painting Satyr Sporting with a Bacchante, as well as the large Members of the Jury of the Salon (1885).



Other pictures of importance, besides numerous portraits in oils and pastel, are Communion at Trinity Church, Return from the Ball, Diana and Endymion, Job, Civil Marriage, At the Ambassadeurs, Yachting in the Archipelago, Nana and Maternity.
In 1913 he was elected to the Académie des Beaux-Arts. | © Wikipedia















Henri Gervex (Parigi, 10 dicembre 1852 - Parigi, 7 giugno 1929) è stato un pittore Francese🎨.
Figlio di Joséphine Peltier e di Félix Nicolas Gervex, fabbricante di pianoforti, un amico di famiglia lo fa entrare nel 1867 nello studio del pittore Pierre-Nicolas Brisset.
Tre anni dopo si arruola nella Guardia nazionale.
Nel 1871 s'iscrive all'Ecole Des Beaux-Arts, studiando con Cabanel e Eugène Fromentin, essendo condiscepolo di Forain e Cormon.
Gervex debutta al Salon del 1873, nel palazzo degli Champs-Elysées, con una Bagnante addormentata e l'anno dopo ottiene la medaglia di seconda classe per il Satiro e menade - acquistato dallo Stato per il palazzo del Luxembourg - dove la figura richiama l'insegnamento di Cabanel🎨. Nel 1876 conosce Manet🎨 e frequenta gli impressionisti: la sua pittura si schiarisce.
Nel 1878 fa scandalo il suo Rolla🎨, considerato il suo capolavoro, ispirato alla poesia di Alfred de Musset, che viene rifiutato dalla giuria del Salon per gli stessi motivi dell’Olympia di Manet🎨, rappresentando una figura considerata immorale: depositato in un magazzino, il dipinto riceve una sfilata incessante di visitatori e curiosi.
Nel 1879 fa anche il ritratto di M.lle Valtesse de la Bigne, una prostituta che posava spesso per i pittori e che ispirò a Zola il personaggio di Nana.
Nel 1880 visita la Spagna e poi, nel 1882, l'Inghilterra con Rodin; decora il Municipio del XIX arrondissement di Parigi.
Torna ancora in Inghilterra e poi in Belgio, dove è nominato cavaliere dell'ordine di Leopoldo in occasione dell'Esposizione triennale delle belle arti di Gand.


Nel 1884, dopo un altro viaggio in Inghilterra, apre un suo nuovo atelier a Parigi in rue de la Chaussée-d'Antin. Va poi in Italia con Maupassant e fonda un'Accademia insieme con il pittore Ferdinand Humbert.
Ufficiale della Légion d'honneur nel 1889, nel 1890 è nominato cavaliere dell'ordine di San Olaf dal re di Svezia.
Nel 1891 partecipa all'esposizione universale di Monaco di Baviera e l'anno dopo è fatto ufficiale dell'ordine bavarese di San Michele.
Si sposa il 9 febbraio 1893 con Henriette Fauche e riceve l'ennesima onorificenza con la nomina a cavaliere da Carlo III di Spagna.
Il 18 dicembre 1894 nasce la figlia Colette e l'anno dopo ancora un incarico: la vice-presidenza della Société nationale des beaux-arts. Intanto decora la sala di fisica della Sorbona.
Nel 1896, in occasione del suo primo viaggio in Russia, riceve ancora un'onorificenza: la commenda all'ordine di Sant'Anna. Viaggia poi in Italia, in Turchia e ancora in Russia ed è presente all'Esposizione universale parigina del 1900 con L'incoronazione di Nicola II.
Dopo altri viaggi, nel 1911 diviene commendatore della Légion d'honneur, entra all'Institut de France nel 1913 e viene eletto presidente della Società dei pastellisti.
Alla fine della Grande guerra, riceve anche una Croce di guerra per «servizi resi alla patria».
L'ultimo riconoscimento avviene nel 1925, con la nomina a membro associato della sezione pittura dell’Académie royale des sciences, lettres et beaux-arts di Bruxelles.



Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy