Textual description of firstImageUrl

Marcel Proust (1871-1922) | Quotes / Aforismi

  • Dobbiamo essere grati alle persone che ci rendono felici. Sono i premurosi giardinieri che fanno fiorire la nostra anima.
  • Let us be grateful to the people who make us happy; they are the charming gardeners who make our souls blossom.
  • La musica è forse l’esempio unico di ciò che avrebbe potuto essere - se non ci fossero state l’invenzione del linguaggio, la formazione delle parole, l’analisi delle idee - la comunicazione delle anime.
  • La felicità è benefica per il corpo, ma è il dolore che sviluppa i poteri della mente.
  • Happiness is beneficial for the body, but it is grief that develops the powers of the mind.
  • Spesso è la mancanza di immaginazione che impedisce a un uomo di soffrire troppo.
  • Non smettere di cercare ciò che ami o finiresti per amare ciò che trovi.
  • Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L’opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in sé stesso.
  • In reality every reader is, while he is reading, the reader of his own self. The writer's work is merely a kind of optical instrument which he offers to the reader to enable him to discern what, without this book, he would perhaps never have perceived in himself.
  • La lettura è un’amicizia.
  • Il mondo non è stato creato una volta, ma tutte le volte che è sopravvenuto un artista originale.
  • Lavoriamo continuamente per dare forma alla nostra vita, ma copiando nostro malgrado, come un disegno, i lineamenti della persona che siamo e non di quella che ci piacerebbe essere.
  • In amore non può esserci tranquillità, perché il vantaggio conquistato non è che un nuovo punto di partenza per nuovi desideri.
  • I veri libri devono essere figli non della luce e delle chiacchiere ma dell’oscurità e del silenzio.
  • Le opere, come nei pozzi artesiani, salgono tanto più alte quanto più a fondo la sofferenza ha scavato il cuore.
  • Un’ora non è soltanto un’ora; è un vaso colmo di profumi, di suoni, di progetti e di climi.
  • Il desiderio fa fiorire ogni cosa; il possesso rende tutto logoro e sbiadito.
  • Non si ama più nessuno quando si è innamorati.
  • La lettura ci insegna ad accrescere il valore della vita, valore che non abbiamo saputo apprezzare e della cui grandezza solo grazie al libro ci rendiamo conto.
  • L'unico vero viaggio verso la scoperta non consiste nella ricerca di nuovi paesaggi, ma nell'avere nuovi occhi.
  • The real voyage of discovery consists not in seeking new landscapes, but in having new eyes.
Jacques-Emile Blanche | Portrait of Marcel Proust, 1892 | Musée d'Orsay, Paris
  • Se sognare un poco è pericoloso, la sua cura non è sognare meno ma sognare di più, sognare tutto il tempo.
  • Now are the woods all black, / But still the sky is blue.
  • Always try to keep a patch of sky above your life.
  • Let us leave pretty women to men with no imagination.
  • Lasciamo le belle donne agli uomini senza immaginazione.
  • I veri paradisi sono i paradisi che abbiamo perduto
  • The true paradises are the paradises that we have lost.
  • Reading is that fruitful miracle of a communication in the midst of solitude.
  • We are healed of a suffering only by experiencing it to the full.
  • Thanks to art, instead of seeing one world only, our own, we see that world multiply itself and we have at our disposal as many worlds as there are original artists, worlds more different one from the other than those which revolve in infinite space, worlds which, centuries after the extinction of the fire from which their light first emanated, whether it is called Rembrandt or Vermeer, send us still each one its special radiance.
  • It is often hard to bear the tears that we ourselves have caused.
  • We do not receive wisdom, we must discover it for ourselves, after a journey through the wilderness which no one else can make for us, which no one can spare us, for our wisdom is the point of view from which we come at last to regard the world. The lives that you admire, the attitudes that seem noble to you, have not been shaped by a paterfamilias or a schoolmaster, they have sprung from very different beginnings, having been influenced by evil or commonplace that prevailed round them. They represent a struggle and a victory.
  • One cannot change, that is to say become a different person, while continuing to acquiesce to the feelings of the person one has ceased to be.
Pietro Antonio Rotari (Italian painter, 1707-1762) Portrait of a Girl with a Book, 1750


Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy

Aiutaci a crescere con una donazione con con Paypal