Textual description of firstImageUrl

Georges Seurat | A Sunday Afternoon on the Island of La Grande Jatte, 1884


"Bedlam", "scandal", and “hilarity” were among the epithets used to describe what is now considered Georges Seurat’s greatest work, and one of the most remarkable paintings of the nineteenth century, when it was first exhibited in Paris.
Seurat labored extensively over A Sunday on La Grande Jatte, 1884, reworking the original as well as completing numerous preliminary drawings and oil sketches (the Art Institute has one such sketch and two drawings).


With what resembles scientific precision, the artist tackled the issues of color, light, and form. Inspired by research in optical and color theory, he juxtaposed tiny dabs of colors that, through optical blending, form a single and, he believed, more brilliantly luminous hue.
To make the experience of the painting even more intense, he surrounded the canvas with a frame of painted dashes and dots, which he, in turn, enclosed with a pure white wood frame, similar to the one with which the painting is exhibited today.
The very immobility of the figures and the shadows they cast makes them forever silent and enigmatic. Like all great masterpieces, La Grande Jatte continues to fascinate and elude. | © The Art Institute of Chicago







Georges Seurat | A Sunday on La Grande Jatte | Study of Figures (detail)

Georges Seurat | A Sunday on La Grande Jatte | Study
Georges Seurat | A Sunday on La Grande Jatte | Study
Georges Seurat | A Sunday on La Grande Jatte | Study

"Bedlam", "scandalo" ed "ilarità" erano tra gli epiteti usati per descrivere quella che oggi è considerata la più grande opera di Georges Seurat e uno dei dipinti più notevoli del diciannovesimo secolo, quando fu esposto per la prima volta a Parigi.
Seurat lavorò molto nel corso di Una domenica alla Grande Jatte, nel 1884, rielaborando l'originale e completando numerosi disegni preliminari e schizzi ad olio (l'Istituto d'arte ha uno di questi schizzi e due disegni).

Georges Seurat | A Sunday on La Grande Jatte | Study | National Gallery, London
Georges Seurat | A Sunday on La Grande Jatte | Study

Con ciò che ricorda la precisione scientifica, l'artista ha affrontato i problemi di colore, luce e forma. Ispirato dalla ricerca sulla teoria ottica e del colore, ha giustapposto minuscole macchie di colori che, attraverso la fusione ottica, formano una tonalità unica e, a suo avviso, più brillantemente luminosa.
Per rendere l'esperienza del dipinto ancora più intensa, ha circondato la tela con una cornice di trattini e punti dipinti, che, a sua volta, ha racchiuso in una cornice di legno bianco puro, simile a quella con cui il dipinto è esposto oggi.
La stessa immobilità delle figure e le ombre che proiettano le rende per sempre silenziose ed enigmatiche. Come tutti i grandi capolavori, La Grande Jatte continua ad affascinare ed eludere. | © The Art Institute of Chicago



Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy

Aiutaci a crescere con una donazione con con Paypal