Textual description of firstImageUrl

Pietro Perugino | The Certosa di Pavia Altarpiece, 1496-1500


Pietro Perugino🎨 (Italian Early Renaissance painter, ca.1445-1523) painted this altarpiece for the Duke of Milan, Ludovico Sforza.
It stood in the side chapel dedicated to the Archangel Michael in the Carthusian monastery (also known as a charterhouse or certosa) in Pavia, a town outside Milan.
The Duke was captured by invading French forces in 1499, and the altarpiece was completed in the early sixteenth century by two other painters: Fra Bartolommeo🎨 and Mariotto Albertinelli.



Our panels formed the lower tier of two in this large-scale construction.
The upper tier showed the Annunciation:the Archangel Gabriel, on one panel, giving the Virgin Mary, on another panel, the news that she would conceive the son of God.
Between these panels was an image of God in glory, which is still in the church.
The painting shows Perugino’s skill in working with oil paint. Because oil paint dries slowly, it is possible to blend different tones together to create subtle transitions, particularly evident here in the figures' flesh - their cheeks, for example, have a rosy blush. | © The National Gallery


The three panels were acquired by the National Gallery in London in 1856.

The three panels from this Altarpiece:
First panel: The Archangel Michael;
Second (middle) panel: The Virgin and Child with an Angel;
Third panel: The Archangel Raphael with Tobias.






Pietro Perugino🎨 dipinse il "Polittico della Certosa di Pavia" per il duca di Milano, Ludovico Sforza.
Si trovava nella cappella laterale dedicata all'Arcangelo Michele nel monastero certosino (noto anche come certosa o certosa) a Pavia, una città fuori Milano.
Il duca fu catturato dall'invasione delle forze francesi nel 1499 e la pala fu completata agli inizi del XVI secolo da altri due pittori: Fra Bartolomeo🎨 e Mariotto Albertinelli.
I nostri pannelli costituivano il livello inferiore di due in questa costruzione su larga scala.
Il livello superiore mostrava l'Annunciazione: l'Arcangelo Gabriele, su un pannello, diede alla Vergine Maria, su un altro pannello, la notizia che avrebbe concepito il figlio di Dio.
Tra questi pannelli c'era un'immagine di Dio nella gloria, che è ancora nella chiesa.
Il dipinto mostra l'abilità di Perugino nel lavorare con la pittura ad olio.
Poiché la pittura ad olio si asciuga lentamente, è possibile fondere insieme tonalità diverse per creare transizioni sottili, particolarmente evidenti qui nella carne delle figure: le loro guance, ad esempio, hanno un rossore roseo. | © The National Gallery
I tre pannelli furono acquisiti dalla National Gallery di Londra nel 1856.



Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy