09/02/14 Aggiornato il:

Pablo Neruda / Benito Cerna ~ Perche' tu possa ascoltarmi.. /So that you will hear me..



Benito Cerna, 1960 ~ Figurative painter

Perché tu possa ascoltarmi le mie parole
si fanno sottili, a volte,
come impronte di gabbiani sulla spiaggia.
Collana, sonaglio ebbro
per le tue mani dolci come l'uva.
E le vedo ormai lontane le mie parole.
Più che mie sono tue.
Come edera crescono aggrappate al mio dolore antico.
Così si aggrappano alle pareti umide.
E' tua la colpa di questo gioco cruento.
Stanno fuggendo dalla mia buia tana.
Tutto lo riempi tu, tutto lo riempi.

Benito Cerna, 1960 ~ Figurative painter
Benito Cerna, 1960 ~ Figurative painter

Prima di te hanno popolato la solitudine che occupi,
e più di te sono abituate alla mia tristezza.
Ora voglio che dicano ciò che io voglio dirti
perché tu le ascolti come voglio essere ascoltato.
Il vento dell'angoscia può ancora travolgerle.
Tempeste di sogni possono talora abbatterle.
Puoi sentire altre voci nella mia voce dolente.

Benito Cerna, 1960 ~ Figurative painter

Pianto di antiche bocche, sangue di antiche suppliche.
Amami, compagna. Non mi lasciare. Seguimi.
Seguimi, compagna, su quest'onda di angoscia.
Ma del tuo amore si vanno tingendo le mie parole.
Tutto ti prendi tu, tutto.
E io le intreccio tutte in una collana infinita
per le tue mani bianche, dolci come l'uva.

Benito Cerna, 1960 ~ Figurative painter
Benito Cerna, 1960 ~ Figurative painter

So that you will hear me
my words
sometimes grow thin
as the tracks of the gulls on the beaches.
Necklace, drunken bell
for your hands smooth as grapes.

And I watch my words from a long way off.
They are more yours than mine.
They climb on my old suffering like ivy.

It climbs the same way on damp walls.
You are to blame for this cruel sport.
They are fleeing from my dark lair.
You fill everything, you fill everything.

Before you they peopled the solitude that you occupy,
and they are more used to my sadness than you are.

Now I want them to say what I want to say to you
to make you hear as I want you to hear me.

Benito Cerna, 1960 ~ Figurative painter

The wind of anguish still hauls on them as usual.
Sometimes hurricanes of dreams still knock them over.
You listen to other voices in my painful voice.

Lament of old mouths, blood of old supplications.
Love me, companion. Don't forsake me. Follow me.
Follow me, companion, on this wave of anguish.

But my words become stained with your love.
You occupy everything, you occupy everything.

I am making them into an endless necklace
for your white hands, smooth as grapes.

Benito Cerna, 1960 ~ Figurative painter