Textual description of firstImageUrl

Vittorio (Vidan) Dangelico, 1965 | Impressionist Figurative painter


Italian painter🎨 Vidan, born Vittorio Dangelico in Perugia, showed artistic talent and a great passion for art at a very early age.
Encouraged by his parents and his uncle, world renowned artist Pino Dangelico🎨, or Pino, he trained at some of the finest schools in Italy, including Liceo Artistico di Milano, as well as the Accademia delle belle Arti. When Pino moved to the US in 1979, Vidan followed in 1988.
He followed in his uncles footsteps and took work as a cover illustrator for romance magazines.
For 15 years, his artwork appeared on book covers for such publishers at Doubleday, Harper-Collins, Harlequin, Zebra Berkley, Ballantine and others as well as for Vogue Italia and Mary Knoll greeting cards.




Vidan's goal was always to be recognized as a fine arts artist.


In 2002 he began painting for galleries and finally, in 2004, major galleries began to display his work.
Once Vidan transitioned to fine art, he joined his uncle in his studio and the two painted side by side until Pino's death in 2010.
Vidan is an extraordinarily talented artist and his works are now collected throughout the United States and Canada.
His style has been compared to the early Impressionists, Monet🎨 and Gauguin🎨.


His portraits, often sensuous, depict a wide range of emotions in the subject and the vibrant colors he uses bring his paintings to life.










































Il pittore Italiano🎨 Vidan, nato Vittorio Dangelico nel 1965 a Perugia, ha dimostrato talento artistico e grande passione per l'arte fin da piccolo.
Incoraggiato dai suoi genitori e da suo zio, artista di fama mondiale Pino Dangelico🎨, o Pino, si è formato in alcune delle migliori scuole d'Italia, tra cui il Liceo Artistico di Milano, e l'Accademia delle belle Arti.
Quando Pino si trasferì negli Stati Uniti nel 1979, Vidan lo seguì nel 1988.
Seguì le orme di suo zio ed iniziò a lavorare come illustratore di copertine per riviste di romanzi rosa.
Per 15 anni, le sue opere sono apparse su copertine di libri per gli editori di Doubleday, Harper Collins, Arlecchino, Zebra Berkley, Ballantine ed altri, nonché nei biglietti di auguri di Vogue Italia e Mary Knoll.
L'obiettivo di Vidan era sempre quello di essere riconosciuto come artista delle belle arti. Nel 2002 ha iniziato a dipingere per le gallerie e finalmente, nel 2004, le principali gallerie hanno iniziato a esporre le sue opere.
Una volta che Vidan è passato all'arte, si è unito allo zio nel suo studio ed i due hanno dipinto fianco a fianco fino alla morte di Pino nel 2010.
Vidan è un artista straordinariamente talentuoso e le sue opere sono ora raccolte negli Stati Uniti e in Canada.
Il suo stile è stato paragonato ai primi impressionisti, Monet🎨 e Gauguin🎨.
I suoi ritratti, spesso sensuali, raffigurano una vasta gamma di emozioni nel soggetto ed i colori vivaci che usa dando vita ai suoi dipinti.