Textual description of firstImageUrl

Karl Albert Buehr (1866-1952) Impressionist painter




Karl Albert Buehr was a painter born in Germany, in Feuerbach - near Stuttgart. He moved to Chicago with his parents and siblings in the 1880s.
In Chicago, young Karl worked at various jobs until he was employed by a lithograph company near the Art Institute of Chicago.
Introduced to art at work, Karl paid regular visits to the Art Institute, where he found part-time employment, enabling him to enroll in night classes.


Later, working at the Institute as a night watchman, he had a unique opportunity to study the masters and actually posted sketchings that blended in favorably with student's work.
Having studied under John H. Vanderpoel, Buehr graduated with honors, while his work aroused such admiration that he was offered a teaching post there, which he maintained for many years thereafter.
He graduated from the Art Inst. of Chicago and served in the IL Cav in the Spanish-American War. Mary Hess became Karl's wife -she was a student of his and an accomplished artist in her own right. In 1922, he was elected into the National Academy of Design as an Associate member.


Art Studies in Europe

In 1904, Buehr received a bronze medal at the St. Louis Universal Exposition, then, in 1905, Buehr and his family moved to France, thanks to a wealthy Chicago patron, and they spent the following year in Taormina, Sicily, where the artist painted local subjects, executing both genre subjects and landscapes as well as time in Venice.
Buehr spent at least some time in Paris, where he worked with Raphaël Collin at the Académie Julian.


Giverny and American Impressionism

Prior to this time, Buehr had developed a quasi-impressionistic style, but after 1909, when he began spending summers near Monet🎨 in Giverny, his work became decidedly characteristic of that plein-air style but he began focusing on female subjects posed out-of-doors.
He remained for some time in Giverny, and here he became well-acquainted with other well known expatriate America impressionists such as Richard Miller🎨, Theodore Earl Butler, Frederick Frieseke🎨, and Lawton Parker.
It seems likely that Buehr met Monet, since his own daughter Kathleen and Monet’s granddaughter, Lili Butler, were playmates, according to George Buehr, the painter’s son. His other daughter Lydia died before adulthood due to diabetes. He returned to Chicago at the onset of World War I and taught at The Art Inst for many years.
One of his noted pupils at the Art Institute was Archibald Motley, Jr. the famous African American "Harlem" Renaissance painters. Motley credits Buehr with being one of his finest teachers and one who encouraged his style.


Teaching Career in Chicago

Buehr remained an expressive colorist, but broadened his brushwork somewhat in later years when impressionism waned. Back in America, he was immediately successful.
He won a silver medal🎨 at the Panama-Pacific International Exposition in San Francisco and the Purchase. Prize🎨 of the Chicago Municipal Art Commission in the following year.
So famed was Buehr that had a one-man exhibition at the Century of Progress Fair in Chicago in 1934.
After a long and exceedingly productive career, Karl Buehr died in Chicago at the age of eighty-six. | © Wikipedia













Karl Albert Buehr è stato un pittore Tedesco nato a Feuerbach, vicino a Stoccarda. Era il figlio di Frederick Buehr e Henrietta Doh. Si trasferì a Chicago con i suoi genitori e fratelli nel 1880.
A Chicago, il giovane Karl ha svolto vari lavori fino a quando non è stato assunto da una società di litografie vicino all'Art Institute di Chicago. Introdotto all'arte sul lavoro, Karl ha fatto visite regolari all'Istituto d'arte, dove trovò un lavoro part-time, che gli ha permesso di iscriversi ai corsi serali.
In seguito, lavorando all'Istituto come guardiano notturno, ebbe l'opportunità unica di studiare i maestri e di pubblicare degli schizzi che si fondevano favorevolmente con il lavoro degli studenti.
Dopo i studi con John H. Vanderpoel, Buehr si è laureato con lode, mentre il suo lavoro ha suscitato una tale ammirazione che gli è stato offerto un posto di insegnante lì, che ha mantenuto per molti anni da allora in poi.
Si è laureato presso l'Art Inst. di Chicago e ha prestato servizio nell'IL Cav nella guerra ispano-americana. Mary Hess divenne la moglie di Karl: era una sua studentessa e un'artista compiuta a pieno titolo. Nel 1922, è stato eletto nella National Academy of Design come membro associato.


I studi d'arte in Europa

Nel 1904, Buehr ricevette una medaglia di bronzo all'Esposizione Universale di St.Louis, poi, nel 1905, Buehr e la sua famiglia si trasferirono in Francia, grazie ad un ricco mecenate di Chicago, e trascorsero l'anno successivo a Taormina, in Sicilia, dove l'artista dipinse soggetti locali, eseguendo sia soggetti di genere e paesaggi sia tempo a Venezia.
Buehr ha trascorso un po 'di tempo anche a Parigi, dove ha lavorato con Raphaël Collin all'Académie Julian.


Giverny e l'impressionismo Americano

Prima di questo periodo, Buehr aveva sviluppato uno stile quasi impressionista, ma dopo il 1909, quando iniziò a trascorrere le estati vicino a Monet a Giverny, il suo lavoro divenne decisamente caratteristico di quello stile plein-air, ma iniziò a concentrarsi su soggetti femminili posti fuori -porte. Rimase per qualche tempo a Giverny, e qui conobbe altri famosi impressionisti americani espatriati come Richard Miller, Theodore Earl Butler, Frederick Frieseke e Lawton Parker.
Sembra probabile che Buehr abbia incontrato Monet, dal momento che sua figlia Kathleen e la nipote di Monet, Lili Butler, erano compagne di giochi, secondo George Buehr, il figlio del pittore.
L'altra figlia, Lydia è morta prima dell'età adulta a causa del diabete. Tornò a Chicago all'inizio della prima guerra mondiale ed insegnò per molti anni all'Art Inst. Uno dei suoi noti allievi presso l'Art Institute era Archibald Motley, Jr. i famosi pittori rinascimentali afroamericani di "Harlem".
Motley attribuisce a Buehr il merito di essere uno dei suoi migliori insegnanti ed uno che ha incoraggiato il suo stile.


Carriera di insegnante a Chicago

Buehr è rimasto un colorista espressivo, ma ha ampliato un po 'la sua pennellata negli anni successivi, quando l'impressionismo era finito.
Tornato in America, ebbe subito successo.
Ha vinto una medaglia d'argento alla Panama-Pacific International Exposition di San Francisco ed il Premio per l'acquisto della Chicago Municipal Art Commission nell'anno successivo.
DSiventò cosi famoso che nel 1934 tenne una mostra personale alla Century of Progress Fair di Chicago.
Dopo una carriera lunga ed estremamente produttiva, Karl Buehr morì a Chicago all'età di ottantasei anni.