Textual description of firstImageUrl

Jean Metzinger | Cubist painter | Page 2






Jean Metzinger was born in Nantes, France, on June 24, 1883. At the age of twenty he moved to Paris to pursue a career as a painter. One of his early friends in Paris was Robert Delaunay.
About 1908 he met the writer Max Jacob, who introduced him to Guillaume Apollinaire and his circle, which included Georges Braque and Pablo Picasso.
Picasso was to have a significant influence on Metzinger from this time to about 1923.
In 1910 and 1911 Metzinger published several articles on contemporary painting and afterward periodically contributed to the literature on Modern art.


Metzinger was the first to note in print that Picasso and Braque had dismissed traditional perspective and merged multiple views of an object in a single image; his article on this subject appeared in Pan in 1910.
In 1911, with Robert Delaunay, Albert Gleizes, and Fernand Léger, Metzinger participated in the controversial Salle 41 at the Salon des Indépendants, the first formal group exhibition of Cubist painters.
His work was represented at the Salon d'Automne in Paris that same year. Metzinger collaborated with Gleizes in 1912 on "Du cubisme", in which a theoretical foundation for Cubism was proposed.
During that year he was a founder of the Section d'Or and exhibited at the Galerie de la Boétie in Paris with other members of the group, including Alexander Archipenko, Roger de La Fresnaye, Gleizes, Juan Gris, Léger, and Louis Marcoussis.
In 1913 Metzinger's work was again shown at the Salon d'Automne, and he continued to exhibit in the principal salons of Paris thereafter.


This same year he took part in an exhibition at Der Sturm gallery in Berlin and shared a show at the Galerie Berthe Weill in Paris with Gleizes and Léger.
In 1916 Metzinger showed with Jean Crotti, Marcel Duchamp, and Gleizes at the Montross Gallery in New York.
After army service during World War I Metzinger returned in 1919 to Paris, where he lived for the remainder of his life.
Among his solo exhibitions were those at the Leicester Galleries in London in 1930, the Hanover Gallery in London in 1932, and the Arts Club of Chicago in 1953.
The artist died in Paris on November 3, 1956. | © The Solomon R. Guggenheim Foundation

















Jean Metzinger nasce a Nantes, in Francia, il 24 giugno 1883. All'età di vent'anni si trasferisce a Parigi per intraprendere la carriera di pittore.
Uno dei suoi primi amici a Parigi era Robert Delaunay.
Intorno al 1908 incontrò lo scrittore Max Jacob, che lo presentò a Guillaume Apollinaire e alla sua cerchia, che comprendeva Georges Braque e Pablo Picasso.
Picasso avrebbe avuto un'influenza significativa su Metzinger da questo momento fino al 1923 circa. Nel 1910 e nel 1911 Metzinger pubblicò diversi articoli sulla pittura contemporanea e successivamente contribuì periodicamente alla letteratura sull'arte moderna.
Metzinger fu il primo a notare sulla stampa che Picasso e Braque avevano respinto la prospettiva tradizionale e unirono più viste di un oggetto in un'unica immagine; il suo articolo su questo argomento apparve su Pan nel 1910.


Nel 1911, con Robert Delaunay, Albert Gleizes e Fernand Léger, Metzinger partecipò alla controversa Salle 41 al Salon des Indépendants, la prima mostra collettiva formale di pittori cubisti.
Il suo lavoro è stato rappresentato al Salon d'Automne di Parigi nello stesso anno. Metzinger ha collaborato con Gleizes nel 1912 su "Du cubisme", in cui è stato proposto un fondamento teorico per il cubismo.
In quell'anno è stato uno dei fondatori della Section d'Or ed ha esposto alla Galerie de la Boétie di Parigi con altri membri del gruppo, tra cui Alexander Archipenko, Roger de La Fresnaye, Gleizes, Juan Gris, Léger e Louis Marcoussis.
Nel 1913 il lavoro di Metzinger fu nuovamente esposto al Salon d'Automne, e da allora in poi continuò ad esporre nei principali saloni di Parigi.
Nello stesso anno ha partecipato a una mostra alla galleria Der Sturm di Berlino e ha condiviso una mostra alla Galerie Berthe Weill di Parigi con Gleizes e Léger.
Nel 1916 Metzinger espone con Jean Crotti, Marcel Duchamp e Gleizes alla Montross Gallery di New York. Dopo il servizio militare durante la prima guerra mondiale, Metzinger tornò nel 1919 a Parigi, dove visse per il resto della sua vita.
Tra le sue mostre personali c'erano quelle alla Leicester Galleries di Londra nel 1930, alla Hanover Gallery di Londra nel 1932 e all'Arts Club of Chicago nel 1953.
L'artista morì a Parigi il 3 novembre 1956.