Cerca / Search

Textual description of firstImageUrl

Fanny Churberg | Düsseldorf school of painting

Fanny Churberg (12 December 1845, in Vaasa - 10 May 1892, in Helsinki) was a Finnish landscape painter.
Her father, Matias Churberg, was a doctor from a family of farmers and her mother Maria was the daughter of the vicar in Liperi parish, Nils Johan Perander. Fanny was the third of seven children.
Four of her siblings died when they were young and so Fanny grew up with her two older brothers Torsten and Waldemar Churberg.
Fanny was proud of her Ostrobothnian family and heritage and was planning along with her brothers on changing the surname to Kuurila according to the family's old estate. They never got around to it though.



When Fanny was twelve her mother died and she had to take on large parts of the responsibility of being the matron of the house. Later on she got sent to a girls' school in Porvoo, but she returned to Vaasa when she was 17–18 years old. When she was 20 her father died. Fanny cared for him day and night during the last months of his life. After her father's death she and her brothers moved to Helsinki, where they lived with their aunt.
She started her artistic training in Helsinki in 1865 with private lessons from Alexandra Frosterus-Såltin, Emma Gyldén and Berndt Lindholm. Her studies continued in Düsseldorf, Germany, but she always returned to Finland to paint during the summer.

She was also one of the first Finnish painters to study in Paris, France.

Although Churberg remained to a large extent within the conventions of the Düsseldorf school of painting, she openly expressed her enthusiasm for the countryside and its dramatic situations, relying above all on colour and a fast brush technique to do so.


The charged quality of her work differed sharply from that of her contemporaries, as did her subjects, for example the tense atmosphere before a thunderstorm in the open country or the deep, swampy heart of the forest. Churberg founded the Friends of Finnish Handicrafts in 1879.
She urged Finnish women to join the Friends' effort to revive textile practice in Finland.
Fanny Churberg's career ended suddenly in 1880.
Her health was weaker and she took care of her brother Torsten who was suffering from tuberculosis. Torsten's death in 1882 made her quite lonely and her will to live lessened as did her energy. The other brother Waldemar, to whom she used to be very close, had married in 1877.
The reason for ending her career might also have been the harsh criticism she had met before, but she never withdrew completely from the art circles.
She did not however paint anymore after 1880, not even for her own amusement, but during her career she had still managed to produce over 300 paintings.

Churberg was included in the 2018 exhibit Women in Paris 1850-1900. | Source: © Wikipedia
















Fanny Churberg è stata una pittrice paesaggistica Finlandese.
Suo padre, Matias Churberg, era un medico di una famiglia di contadini e sua madre Maria era figlia del vicario della parrocchia di Liperi, Nils Johan Perander. Fanny era la terza di sette figli.
Quattro dei suoi fratelli sono morti quando erano piccoli e così Fanny è cresciuta con i suoi due fratelli maggiori Torsten e Waldemar Churberg.
Fanny era orgogliosa della sua famiglia e del suo retaggio ostrobotniano e stava progettando insieme ai suoi fratelli di cambiare il cognome in Kuurila secondo l'antica proprietà della famiglia.
Comunque non ci sono mai riusciti. Quando Fanny aveva dodici anni sua madre morì e lei dovette assumersi gran parte della responsabilità di essere la capofamiglia.
In seguito è stata mandata in una scuola femminile a Porvoo, ma è tornata a Vaasa quando aveva 17-18 anni.
Quando aveva 20 anni suo padre morì. Fanny si è presa cura di lui giorno e notte durante gli ultimi mesi della sua vita.
Dopo la morte del padre, lei ei suoi fratelli si trasferirono a Helsinki, dove vivevano con la zia.


Ha iniziato la sua formazione artistica a Helsinki nel 1865 con lezioni private di Alexandra Frosterus-Såltin, Emma Gyldén e Berndt Lindholm.
I suoi studi sono proseguiti a Düsseldorf, in Germania, ma è sempre tornata in Finlandia per dipingere durante l'estate.

È stata anche una delle prime pittrici finlandesi a studiare a Parigi, in Francia.

Sebbene Churberg sia rimasta in larga misura all'interno delle convenzioni della scuola di pittura di Düsseldorf, ha espresso apertamente il suo entusiasmo per la campagna e le sue situazioni drammatiche, facendo affidamento soprattutto sul colore e su una tecnica di pennello veloce.
La qualità carica del suo lavoro differiva nettamente da quella dei suoi contemporanei, così come i suoi soggetti, ad esempio l'atmosfera tesa prima di un temporale in aperta campagna o il cuore profondo e paludoso della foresta. Churberg ha fondato gli Amici dell'artigianato finlandese nel 1879.
Ha esortato le donne finlandesi ad unirsi allo sforzo degli Amici per far rivivere la pratica tessile in Finlandia.[4][5][6] La carriera di Fanny Churberg terminò improvvisamente nel 1880.
La sua salute era più debole e si prese cura di suo fratello Torsten che soffriva di tubercolosi. La morte di Torsten nel 1882 la rese piuttosto sola e la sua voglia di vivere diminuita così come la sua energia.
L'altro fratello Waldemar, al quale era molto legata, si era sposato nel 1877.
Il motivo della fine della sua carriera potrebbero essere state anche le dure critiche che aveva incontrato in precedenza, ma non si era mai ritirata completamente dai circoli artistici.
Tuttavia non dipinse più dopo il 1880, nemmeno per proprio divertimento, ma durante la sua carriera era riuscita comunque a produrre oltre 300 dipinti. Churberg è stata inclusa nella mostra del 2018 Women in Paris 1850-1900. | Fonte: © British Wikipedia