Pubblicato il 23/01/18 ed aggiornato il

Textual description of firstImageUrl

Auguste Suchetet | Figurative sculptor




Auguste Edmé Suchetet, born March 12, 1854 at Vendeuvre-sur-Barse and died in May 1932 in Paris, was a French sculptor**.
Auguste Suchetet's father is a mason at Vendeuvre-sur-Barse.
Léon Moynet, owner of the Christian art factory in the commune 1 notes Auguste Suchetet while working with his father on the extension of the buildings and hired him as an apprentice.

Auguste Suchetet - Le Nid d’Amour (Salon de 1911)

Having appreciated the skill of the young man for his gifts as a sculptor, he encouraged him to follow the teaching of the School of Fine Arts in Lyon where he was formed between 1873-1874.
Having obtained a scholarship from the department to continue his studies, he enrolled at the School of Fine Arts in Paris, where he was a student of Jules Cavelier and Paul Dubois between 1875-1880.
In 1878, Auguste Suchetet received an honorable mention at the Prix ​​de Rome and debuted at the Salon des artistes français where he obtained, in 1880, the price of the Salon with Biblis changed into a source: it is now classified standout.



He was awarded** a gold medal at the 1889 World Fair and at the 1900 Exhibition.


He was decorated** with the Order of Knight of the Legion of Honor in 1895. That year he became a member of the jury of the Academy of Fine Arts of Paris, for the section of the sculpture.
Around 1913, he abandoned sculpture for the brush but returned to the Salon of 1918 with his allegory The Rhine and the Medallion.
Auguste Suchetet dies at his Parisian residence avenue du Maine, in May 1932.

Auguste Suchetet - Nymphe à la coquille, 1891 - Parc de Versailles, parterre de Latone




Auguste Edmé Suchetet, nato il 12 marzo 1854 a Vendeuvre-sur-Barse e morto nel maggio 1932 a Parigi, era uno scultore Francese.
Il padre di Auguste Suchetet era un muratore a Vendeuvre-sur-Barse.
Léon Moynet, proprietario della fabbrica d'arte cristiana nel comune1 nota Auguste Suchetet mentre lavorava con suo padre per l'ampliamento degli edifici e lo assunse come apprendista. Dopo aver apprezzato l'abilità del giovane per i suoi doni come scultore, lo incoraggiò a seguire l'insegnamento della Scuola di Belle Arti a Lione, dove fu formato tra il 1873-1874.
Dopo aver ottenuto una borsa di studio dal dipartimento per proseguire gli studi, si iscrisse alla Scuola di Belle Arti di Parigi, dove fu allievo di Jules Cavelier e Paul Dubois tra il 1875-1880.
Nel 1878, Auguste Suchetet ricevette una menzione d'onore al Prix de Rome e debuttò al Salon des artistes français dove ottenne, nel 1880, il prezzo del Salon con Biblis trasformato in una fonte: ora è classificato come standout.
Fu premiato** con una medaglia d'oro all'Esposizione Universale del 1889 e all'esposizione del 1900.
Fu decorato** con l'Ordine di Cavaliere della Legione d'Onore nel 1895. In quell'anno divenne membro della giuria dell'Accademia di Belle Arti di Parigi, per la sezione della scultura.
Intorno al 1913, abbandonò la scultura per il pennello, ma tornò al Salon del 1918 con la sua allegoria Il Reno ed il Medaglione.
Auguste Suchetet muore nella sua residenza parigina avenue du Maine, nel maggio del 1932.




Fai una donazione con con Paypal

Archivio

Follow by Email