Textual description of firstImageUrl

Vladimir Makovsky (1846-1920) | Academic / Genre painter


Vladimir Yegorovich Makovsky / Влади́мир Его́рович Мако́вский was a Russian painter, art collector and teacher.
Makovsky was the son of collector, Yegor Ivanovich Makovsky, who was one of the founders of the Moscow Art School. Vladimir had two brothers, Nikolay Makovsky and Konstantin Makovsky, and one sister, Alexandra Makovsky, all of whom were famous painters.
Vladimir studied at the Moscow School of Painting, Sculpture, and Architecture.


He finished his studies in 1869 and the following year became one of the founding members of the Association of Travelling Art Exhibitions, where his many years of prolific work brought him to a leading position.
Makovsky's work was defined by a perpetual humor as well as blatant irony and scorn. During the seventies his paintings dealt primarily with small-town folk.
His pictures, "The Grape-juice Seller" (1879), "Fruit-Preserving" (1876) and "The Congratulator" (1878) depict various scenes where the mood is finely conceived and almost laughter-inducing.
Other works of his, such as "The Benefactor" (1874) and "The Convict" (1878) are profoundly socially conscious.
In them, Makovsky either criticizes the false sympathy of the aristocracy towards the poor, or draws attention to the oppression and persecution by the tsarist gendarmerie. In 1878, he became an academician.
In the eighties, during the time of Russian "democratic" painting, Makovsky produced some of his most valued works.
In 1882, he was made professor at the Moscow Art School after the death of Vasili Perov.


Some of Makovsky's greatest works of this period include "In the Ante-room of the Court of Conciliation" (1880), "The Released Prisoner" (1882), and "The Collapse of the Bank" (1881).
From the end of the 1880s, Makovsky began to produce more gloomy works.
Quintessential works of this period include "You Shall Not Go" (1892), and "On the Boulevard" (1888).
In 1894, Makovsky became Rector of the Preparatory school of the Academy of Art.
After the First Russian Revolution, he painted "January 9, 1905, on Vasilyev Island" in which he depicts the armed police firing at defenseless people.
In another painting "The Sacrifices on the Khodyn Field" in which a thousand people lost their lives during the coronation ceremony in 1896 of Nicholas II, he again stood uncompromisingly on the side of the oppressed people.
After the 1917 October Revolution, Makovsky helped carry over the realist traditions to the early stages of Socialist Realism. | © Wikipedia





















Vladimir Egorovič Makovskij è stato un pittore, collezionista d'arte ed insegnante Russo.
Vladimir Egorovič Makovskij fu figlio del collezionista Yegor Ivanovič Makovskij, che fu uno dei fondatori della scuola d'arte di Mosca.
Ebbe due fratelli, Nicolai e Konstantin, e una sorella di nome Alexandra; tutti e tre furono dei famosi pittori.
Vladimir studiò alla Scuola di Mosca di pittura, scultura e architettura fino al 1869, l'anno seguente divenne membro fondatore dei Peredvižniki dei quali assunse una posizione di comando grazie al suo prolifico lavoro.
Il lavoro di Makovskij è caratterizzato da umorismo, ironia e scorno. Durante la sua prima settantina di quadri si occupa della gente dei piccoli centri abitati, i suoi dipinti "Il venditore di succo d'uva" del 1879, "Proteggere la frutta" del 1876 e "Colui che si congratula" del 1878 sono stati concepiti per indurre al riso.


In altri suoi lavori come "Il benefattore" del 1874 ed "Il condannato" del 1878 Makovskij rivela la sua coscienza sociale e critica la falsa solidarietà che l'aristocrazia ha verso i poveri oppure disegna con attenzione l'oppressione e la persecuzione della gendarmeria zarista.
Nel 1878 diventò Accademico.
Negli anni ottanta del XIX secolo durante il periodo russo della pittura democratica, Makovskij produsse i suoi lavori più apprezzati. Nel 1882 diventò professore alla scuola d'arte di Mosca in seguito alla morte di Vasilij Grigor'evič Perov.
Alcuni dei quadri più importanti di questo periodo sono: "Nell'anticamera della corte di conciliazione" del 1880, "Il prigioniero rilasciato" del 1882 ed "Il collasso della banca" del 1881.
Alla fine degli anni ottanta i suoi dipinti divennero più cupi come ad esempio "Sul viale" del 1888 e "Tu non andrai" del 1892.
Nel 1894 Makovskij divenne rettore della scuola preparatoria per l'accademia d'arte. Dopo la rivoluzione russa dipinse 9 gennaio 1905, sull'Isola Vasil'ievskij in cui rappresenta la polizia armata che spara sulla gente indifesa.
In un altro quadro i sacrifici sul campo di Khodyn vengono dipinti un centinaio di persone che perdono la vita durante la cerimonia di incoronazione di Nicola II.
Dopo la rivoluzione del 1917, Makovskih porta a nuovo la tradizione del realismo pittorico nella corrente del realismo socialista. | © Wikipedia