Textual description of firstImageUrl

Chen Yifei (1946-2005) | Romantic Realism painter






Chen Yifei 陈逸飞, famous Chinese🎨 classic painter, director and fashion designer, is a central figure in the development of Chinese oil painting and is one of China's most renowned contemporary artists.
Although he was denounced for 'capitalist behavior' Chen's obvious talent and mastery of oil painting techniques won him recognition by the authorities.
Chen soon became one of the leading painters of the cultural revolution, he was famous for his big Mao portraits and depiction of grand heroic events of the modern Chinese nation.


After the Cultural Revolution Chen became the forerunner of a new age in Chinese aesthetics, promoting a new sense of modernity and lifestyle in his paintings as well as in fashion, cinema and design.
In his oil paintings Chen abandoned his uncritical glorification of the party to blend realistic technique and romanticism with Chinese subject matter, especially melancholic and lonely women in traditional dresses.
His characteristic "Romantic Realism" paintings use dark and dense colors and convey a sense of richness and integrity.
Chen studied in the United States for several years and then returned to Shanghai where he stayed and worked incessantly until the early death at the age of 59.
His early death left intellectual circles in shock and highlighted his major role in the Chinese contemporary art scene.





























Chen Yifei 陳逸飛 (1946-2005) è stato un rinomato pittore, direttore artistico e regista Cinese🎨 in stile classico.
Chen Yifei è una figura centrale nello sviluppo della pittura a olio cinese.
È anche considerato uno degli artisti contemporanei più famosi della Cina.
Anche se è stato denunciato per "comportamento capitalista", il lavoro di Chen con la pittura ad olio gli è valso il riconoscimento dalle autorità cinesi.
Chen divenne presto uno dei maggiori pittori della Rivoluzione Culturale. Era famoso per i suoi grandi ritratti di Mao Zedong e la rappresentazione di grandi eventi eroici della moderna nazione cinese.
Dopo la Rivoluzione Culturale, Chen è diventato il precursore di una nuova Era della estetica cinese, promuovendo un nuovo senso di modernità e stile di vita nei suoi dipinti, nonché nella moda, nel cinema e nel design.
Nei suoi dipinti ad olio Chen ha abbandonato la sua glorificazione acritica della festa per fondere tecnica realistica e romanticismo con argomenti cinesi, in particolare donne malinconiche e solitarie in abiti tradizionali.


I suoi caratteristici dipinti "Realismo romantico" usano colori scuri e densi e trasmettono un senso di ricchezza e integrità. Nel 1980 è diventato uno dei primi artisti della Repubblica popolare cinese a studiare arte negli Stati Uniti. Wally Findlay Galleries è stata la prima galleria a concedere a Chen Yifei un contratto esclusivo. Chen Yifei si iscrisse al Hunter College e in seguito trovò lavoro come restauratore d'arte.
Nel 1983, prima di conseguire il master in Hunter, la sua mostra personale alle Hammer Galleries ebbe un grande successo. Successivamente, si è affermato come artista a contratto per le Hammer Galleries. Chen tornò in Cina e si stabilì a Shanghai nel 1990.
Dipinse paesaggi impressionisti del Tibet e della sua provincia nativa di Zhejiang. Allo stesso tempo, si era anche trasformato in un imprenditore di stile, creando marchi di moda, decorando hotel e vendendo abbigliamento di alta gamma e arredi per la casa chic.
Ha anche supervisionato una delle più grandi agenzie di modelle del paese. Alcuni critici hanno affermato che è diventato sempre più commerciale. Nel 2005, mentre lavorava al film "Barber", Chen si ammalò e morì.









Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy