Textual description of firstImageUrl

Edward Cucuel (1875-1954) | Impressionist painter



Born in San Francisco, Edward Alfred Cucuel was an Impressionist painter of genre and figures in landscapes, often using his family members for models rather than professionals.
A specialty was using a vibrant palette and rich impasto to depict women in sun-dappled landscape settings.
At the age of fourteen, he enrolled at the School of Design in San Francisco, and three years later, in 1892, he went to Paris and studied at the Academie Julian.
In 1893, he enrolled at the Ecole des Beaux-Arts as a student of Jean-Leon Gerome.


In 1896, he returned to the United States and worked as an illustrator on the San Francisco Call and Examiner newspapers and earned enough money to return to Germany and Paris, which he did over the next few years.
In 1907, having lived much time in Germany, he moved his studio from Berlin to Munich and was much influenced there by the German Expressionists. He began working with Leo Putz and developed his own Impressionist style.
He married Clara Lotte von Marcard in 1913, and they spent their summers in a villa on Lake Ammersee in Holzhausen near Munich.
In 1928, he moved to New York, but traveled extensively, and in 1939, he settled permanently in California. He died in Pasadena in 1954.










Edward Cucuel era un pittore di origine Americana che ha vissuto e lavorato in Germania.
Nato a San Francisco, in America, Cucuel studia negli anni Novanta del diciannovesimo secolo all'Académie Julian ed all'Académie des Beaux-Arts di Parigi.
Dopo i suoi studi si concentra particolarmente sulla scelta di colori e soggetti degli impressionisti francesi e si dedica nei suoi numerosi viaggi per l'Europa altresì allo studio delle opere dei maestri del passato.
A partire dal 1907 vive ed opera a Monaco di Baviera, e nelle immediate vicinanze, dove nascono molti dei soggetti di lirica naturale.


Le opere ed il modo di dipingere del gruppo di artisti noto come ‘Die Scholle’ affascinano Edward Cucuel che si lascia ispirare dalla pittura en plein air, soprattutto di Leo Putz.
L'esigenza degli artisti della ‘Scholle’ consiste in particolare nel rappresentare l'esperienza individuale dell'essenziale.
Dopo la fine della prima guerra mondiale Edward Cucuel opera a Monaco di Baviera ed anche a Starnberg, dove trascorre la maggior parte del suo tempo.
Opere quali “Am Starnberger See” [Al lago di Starnberg] vanno annoverate negli anni venti tra i soggetti preferiti di Edward Cucuel.
Gli riesce di riprodurre facilmente il contegno ed il linguaggio del corpo delle giovani donne che attendono alle loro attività nel tempo libero, sul lago, in barca, o nella natura apparentemente inosservate.
Cucuel sa catturare sulla tela la luce del lago, l’alternanza di macchie di sole e zone d'ombra e la natura che si rispecchia nell'acqua attraverso un gioco di luci e colori particolarmente intenso.











Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy